Raiola contro tutti: “A Barcellona sono stati stupidi con Ibra”

Raiola

Il celebre procuratore Mino Raiola torna a gamba tesa sul rapporto tra il suo assistito più famoso, Zlatan Ibrahimovic, e Guardiola ai tempi del Barca , e non le manda certo a dire:  “Guardiola non darà mai una risposta sul problema che aveva con Zlatan, perché ammettere di aver sbagliato sarebbe un insulto alla sua intelligenza. Se paghi 79 milioni per un giocatore e poi non lo mandi un campo sei stupido e fai anche un danno in termini economici. La maggior parte degli agenti non dirà nulla sui catalani, perché poi temono che il grande Barcellona non compri i loro giocatori. Ma io non rispetto un club che non rispetta i miei giocatori”.

Parole dure anche per il numero uno della Fifa, Sepp Blatter, etichettato dal procuratore come “un dittatore”, definizione che gli è poi costata una multa. “Mi hanno trattato come se fossi un criminale di guerra, ma poi guardate quello che ha fatto Blatter con Cristiano Ronaldo, è normale? No, ma non ci sono state conseguenza. Non sopporto questa schiavitù legata ai nomi e ai titoli. Se Guardiola o il Papa dicono una cosa, la gente ci crede solo perché arriva da loro”.