Behrami rompe con Inler: “Mi ha davvero deluso”

behrami-e1352552496336

Non una buona Pasqua in casa Napoli. Dopo il pareggio deludente di Udine e le parole di Benitez nel post partita, Valon Behrami vuota il sacco e parla delle difficoltà affrontate negli ultimi tempi a Napoli. In un’intervista al “Le Matin”, rivela di aver rotto i rapporti con Gokhan Inler, dopo le parole del suo procuratore che aveva detto pubblicamente di preferire la coppia con Jorginho per il centrocampo del Napoli, e battezza come deludente la stagione azzurra.

Il punto cruciale è sicuramente il rapporto con Inler. L’ex Fiorentina accusa il compagno di squadra di non avere avuto la personalità giusta per smentire o correggere le parole del suo procuratore. Dino Lamberti, agente del suo compagno di squadra e di Nazionale, invano ha provato a mettere una falla dopo aver sostenuto che il suo assistito si sente più a suo agio con la presenza in mezzo del neoacquisto Jorginho. Le parole di Valon sono amare: “Io do tutto per i miei amici e cerco di mettere sempre tutti nelle condizioni migliori. Le parole dell’agente di Inler mi hanno deluso, soprattutto in un momento in cui sapevo di aver dato tutto. Mi hanno fatto male. Gokhan avrebbe dovuto risolvere la situazione, anche solo con un commento su twitter. Il fatto che non abbia reagito mi ha deluso. Se il mio procuratore dice qualcosa di stupido io sono abbastanza grande per reagire. A Inler l’ho detto: mi ha fatto male che non abbia avuto personalità in quel momento. Io problemi non ne faccio ma ora le cose non sono più come prima. Questa storia ha cambiato il rapporto tra di noi”.

In merito alle gerarchie degli svizzeri del Napoli di Benitez Behrami dice: “Non vedo alcuna gerarchia, per Benitez siamo tutti sullo stesso livello. La differenza è data dalle nostre caratteristiche. Io sono più portato a recuperare palloni, Dzemaili è più offensivo e Inler gestisce di più la palla. Poi decide il tecnico”.

Parole dure da parte del centrocampista di origini kosovare anche per la stagione del Napoli: “I tifosi sono un po’ delusi. Avevamo la squadra per poter competere con la Juventus e lottare per lo scudetto. Tutti se lo aspettavano e noi stessi lo sappiamo. Abbiamo ancora la finale di Coppa Italia che potrebbe migliorare la nostra stagione ma per l’allenatore e la squadra l’anno prossimo ci sarà una grande pressione”.

Poi Behrami parla dei suoi problemi fisici: “Ho qualche difficoltà, devo essere gestito. Dopo l’operazione non mi sono mai sentito veramente bene. Una settimana sto bene e quella dopo no. Prima avevo problemi al piede sinistro, ora al destro perché ho caricato troppo per compensare. L’anno scorso ho spinto troppo e il risultato sono stati questi infortuni. Ci siamo resi conto che ho dato più del 100% in condizioni in cui normalmente non avrei giocato. Ora Benitez e i compagni lo sanno , se dico ‘no, non posso giocare’, lo capiscono. In vista dei Mondiali sono un po’ preoccupato, tutti vorremmo essere in forma per il Brasile ma non bisogna spingere troppo”.