Atalanta, Livaja fuori rosa: ritorno all’Inter e cessione all’estero

livaja3

L’avventura bergamasca (e italiana) di Marko Livaja sembra ormai giunta al termine: infatti, come riferito da Sportmediaset, come conseguenza della querelle degli scorsi giorni, il giocatore sarà probabilmente messo fuori rosa dai vertici del club atalantino. Almeno ufficialmente, l’attaccante sarebbe a Spalato per curarsi da un infortunio, e quando tornerà sarà messo fuori rosa. In seguito, a giugno verrà rispedito all’Inter, che a sua volta con tutta probabilità lo cederà oltre i confini italiani. Per via dell’assenza della punta, è stato dunque rimandato anche l’incontro ad alta tensione coi tifosi a Zingonia, centro sportivo atalantino.

Riepiloghiamo quanto accaduto al termine di Atalanta-Verona: Livaja viene sostituito e reagisce sfidando i tifosi a muso duro e intimandogli il silenzio. Le offese proseguono poi su Facebook, con l’attaccante che invita alcuni tifosi definiti “italiani bastardi” a raggiungerlo in Croazia, minacciandoli. In seguito, le scuse. Ma il danno era già fatto. Quello di Livaja non è il primo atteggiamento sopra le righe per un ragazzo con del potenziale, ma con troppi colpi di testa, come molti dei suoi illustri colleghi: il 25 febbraio 2014 è stato messo fuori rosa per non aver voluto iniziare il riscaldamento nei minuti finali di Udinese-Atalanta nel 2013 invece ha picchiato l’ex compagno di squadra Radovanovic (attualmente al Bologna) e ha litigato con l’allenatore per un fallo non fischiato in allenamento. Ora la goccia che ha fatto traboccare il vaso: il ragazzo, a Spalato per un leggero infortunio, verrà messo fuori rosa e non giocherà più coi nerazzurri di Bergamo ma molto probabilmente nemmeno coi nerazzurri di Milano, club a cui appartiene e al quale verrà rispedito a giugno. La cessione all’estero sembra, dunque, la soluzione migliore per tutti.