Argentina-Svizzera, le pagelle: Di Maria decide la gara

Angel-Di-Maria-Argentina

ARGENTINA

Romero 6: Non perfetto stilisticamente, mette in mostra qualche insicurezza ma resta efficace quando conta.

Zabaleta 6: Partita ordinata, la Svizzera riparte meglio sul lato destro e lui non viene messo quasi mai sotto pressione.

Fernandez 5,5: Soffre gli inserimenti centrale e non sempre è preciso nei tagli.

Garay 6,5: Preciso dietro, si rende pericoloso anche in avanti sui calci piazzati.

Rojo 5: In sofferenza contro le ripartenze svizzere, si procura un giallo che lo escluderà dalla sfida dei quarti di finale. Dal 106° Basanta s.v.

Lavezzi 6: Bene quando ha la palla tra i piedi, male quando gli si chiede uno specifico movimento. Dal 74° Palacio 6,5: Recupera la palla che darà il via all’azione del gol argentino.

Gago 6: Ottimo in fase difensiva ma nullo in fase di costruzione. Dal 106° Biglia s.v.

Mascherano 6,5: Per lui vale lo stesso discorso fatto per Gago ma riesce a dare ancora qualcosa in più in fase difensiva.

Di Maria 7: Il migliore della squadra  dai suoi piedi nascono sempre azioni pericolose. A pochi secondi dalla fine segna il gol qualificazione.

Higuain 6: Impalpabile per tutto il match, alla prima occasione giusta però sfiora il gol.

Messi 6,5: Tutti si aspettano l’impossibile da uno come lui e si rende difatti uno dei più più pericolosi sia come uomo assist che quando cerca la conclusione. Assist delizioso per Di Maria.

SVIZZERA

Benaglio 6,5: Tiene a galla la sua squadra con almeno due grandi interventi.

Lichsteiner 6: Soffre la rapidità di Di Maria ma riesce quasi sempre a fermarlo con le buone o con le cattive.

Djourou 6,5: Il migliore della retroguardia svizzera, sempre puntuale in ogni intervento.

Schar 6: Soffre la velocità degli avversari ma insieme a tutta la squadra regge l’urto dell’Albiceleste almeno fino al gol di Di Maria.

Rodriguez 6,5: Grande partita del terzino del Wolfsburg che non sfigura di fronte ai fenomeni argentini.

Behrami 7: Un muro che regge il fortino svizzero.

Inler 6,5: Insieme a Behrami forma una diga quasi insormontabile.

Shaqiri 7: Il migliore della svizzera in fase offensiva, salta quasi sempre con facilità il diretto marcatore.

Xhaka 5,5: Non una bella partita quella del centrocampista del Borussia Mönchengladbach che appare troppo nervoso in campo. Dal 66° Fernandes 6: Non incide sulla partita.

Mehmedi 6: Partita di corsa e sostanza, spende tutto quello che ha sul campo di gioco. Dal 113° Dzemaili 6: A pochi millimetri dal gol che avrebbe portato la partita ai rigori.

Drmic 6: Nel primo tempo sbaglia un gol che avrebbe potuto chiudere la partita, tanto movimento davanti non sempre sia sempre supportato dai compagni. Dal 82° Seferovic 6: In campo per dare freschezza ed un punto di riferimento su cui appoggiarsi in avanti.