Lega Pro, il Pavia passa in mano ai cinesi

pavia

E’ ufficiale il passaggio di proprietà del Pavia ad un fondo di investimento capeggiato da imprenditori cinesi. La compagine lombarda, militante nel campionato di Lega Pro Prima Divisione, vede ora come nuovo presidente il facoltoso Xiadong Zhu, che è a capo della Pingy Shanghai Investment e che ha concluso la trattativa con i vertici dirigenziali azzurri attraverso l’intermediario David Wang, assistito dai legali Luisa Delle Donne ed Alessandro Rampulla.

CIN CIN – L’ormai ex presidente del Pavia, Pierlorenzo Zanchi, ha ceduto tutte le sue quote al magnate asiatico ratificando il passaggio di proprietà della squadra dopo una trattativa che andava avanti da tempo. Per il Pavia si tratta ovviamente di una svolta importante dal momento che sorgerà un progetto volto a portare nelle categorie superiori il club: per la panchina è stato ufficializzato l’ingaggio di Riccardo Maspero come nuovo allenatore, mentre il nuovo direttore generale e sportivo è Massimo Londrosi.

ITALIA TERRA DI CONQUISTA – Oltre al Pavia, che diventa così la prima compagine italiana in assoluto a finire in mani cinesi, anche la Pro Vercelli sta portando avanti un discorso di acquisizione che la porterebbe ad essere guidata da un gruppo di tycoon di Pechino.

di Salvatore Lavino (Twitter:)