Scolari: “Neymar non sentiva le gambe, è una catastrofe”

luiz-felipe-scolari

La fine anticipata del Mondiale di Neymar ha scosso il Brasile intero che ora vede ridursi sensibilmente le possibilità di alzare la coppa del Mondo in casa. In realtà però l’infortunio del talento verde-oro poteva essere molto più grave e inizialmente aveva fatto davvero preoccupare l’intera Seleçao come confermato dal commissario tecnico Scolari: “E’ stato uno shock generale. Dopo il colpo, Neymar ha detto ‘non sento le gambe’, Marcelo che era vicino a lui ha chiamato il medico che però non aveva il permesso di entrare in campo”.

CATASTROFE– Oltre alla tragedia umana sfiorata (il dieci brasiliano ha rischiato seriamente la paralisi), ora c’è da fronteggiare quella sportiva, col Brasile privo del suo gioiello più splendente. Scolari non minimizza affatto: “La sua assenza per noi è una catastrofe. Neymar era il nostro punto di riferimento, uno dei cardini di questa squadra visto che è in grado di fare la differenza in qualsiasi momento. Ora vi troviamo in questa situazione e dobbiamo rinunciare a qualcosa di cui non avremmo mai voluto privarci. Gli chiederò se se la sente di stare vicino alla squadra venendo in panchina o in tribuna, tutto dipenderà da come si sente”.