Olanda-Argentina, le pagelle: Mascherano incontenibile, Romero decisivo

Argentina v Bosnia-Herzegovina: Group F - 2014 FIFA World Cup Brazil

OLANDA

Cillessen 6,5: Inoperoso per quasi tutta la partita, sempre bravo a dare sicurezza a tutto il reparto. Miracoloso su Palacio.

De Vrij 6: In difficoltà sulle accelerazioni prima di Lavezzi e poi di Perez, regge comunque bene insieme ai suoi compagni di reparto.

Vlaar 6,5: Il migliore della difesa Oranje, gioca da libero davanti a Cillessen e non sbaglia un anticipo. Macchia la sua prestazione sbagliando il primo rigore degli olandesi.

Martins Indi 5,5: Anche lui, come De Vrij, in difficoltà sulle accelerazioni dei piccoletti argentini, rimedia una ammonizione che costringe al cambio Van Gaal. Dal 46° Janmaat 6,5: Si posiziona sulla fascia destra e non perde mai campo, eccezionale l’anticipo su Higuain che salva l’Olanda dai guai.

Blind 6: Primo tempo sulla fascia sinistra, secondo nel terzetto difensivo degli Oranje, timido in entrambi i casi.

De Jong 5: Interpreta la partita con la solita grinta, inadeguato però in fase di costruzione. Dal 62° Clasie 6: Cerca di dare geometria ad un centrocampo altrimenti dipendente da Sneijder.

Wijnaldum 5,5: Ci si aspettava qualcosa di più dal centrocampista del PSV che si nasconde troppo prendendo poco l’iniziativa.

Sneijder 5,5: L’unico che possa accendere la scintilla a centrocampo, qualche buon cross ma troppo poco per uno come lui.

Kuyt 6: Tanta corsa sia sulla fascia destra che sinistra, instancabile.

Robben 6: Qualche buon spunto in velocità, ma la partita troppo chiusa non gli permette di esprimersi al meglio.

Van Persie 5,5: Troppo solo davanti, poco servito ed inefficace nella ricerca della giocata personale. Dal 96° Huntelaar: SV

ARGENTINA 

Romero 7: Non si registrano interventi decisivi, qualche buona uscita ma niente più durante la partita. Decisivo durante la batteria dei calci di rigore.

Zabaleta 6,5: Praticamente inesistente in fase offensiva, ma sempre preciso e efficace in quella difensiva.

Demichelis 6: Non particolarmente impegnato a causa delle sterili azioni offensive dell’Olanda.

Garay 6: Si rende pericoloso sui calci piazzati, per il resto si veda Demichelis.

Rojo 5,5: Non sempre preciso in fase difensiva e assolutamente inesistente in quella offensiva.

Enzo Pérez 6,5: Nel primo tempo è il migliore, frizzante sia nella ricerca del dribbling che dell’assist. Cala alla distanza ed esce esausto. Dal 81° Palacio 5: A cinque minuti dalla fine si divora l’unica vera palla gol della partita-

Biglia 6: Tantissimo lavoro oscuro per il centrocampista della Lazio.

Mascherano 7: Scatenato per tutta la partita, non molla un centimetro a prescindere dall’avversario che si trova di fronte.

Lavezzi 5,5: Qualche spunto in velocità ma troppo poco, sicuramente penalizzato dall’atteggiamento difensivo messo in mostra da entrambe le squadre. Dal 100° Maxi Rodriguez 6: Segna il rigore decisivo.

Messi 5: Troppo poco per il giocatore che tutti aspettavano. Occupa una posizione troppo centrale dove la densità Oranje è elevatissima e le occasioni per cercare lo spunto sono inesistenti anche per uno come lui.

Higuaín 6: Tantissimo movimento, ma veramente pochi palloni giocabili per lui. Dal 81° Agüero 5,5: Non ha alcuno spazio per mettere in mostra le sue migliori qualità.