Perin shock: è rottura del crociato

Perin infortunio – Sono arrivati gli esiti degli accertamenti di Mattia Perin. Brutte notizie per il portierone del Genoa.

Dopo solo otto minuti gioco, Mattia Perin costretto al cambio durante il match tra Genoa-Roma. Dopo aver stretto i denti, l’estremo difensore si è lasciato andare ad un copioso pianto che sin da subito ha fatto pensare al peggio. Dopo la rottura del legamento crociato del ginocchio destro, questa volta i guai arrivano da quello sinistro. Ancora aperto il conto con la sfortuna per Mattia Perin. Il giovane portiere del Genoa è stato costretto ad uscire dal campo dopo soli otto minuti di gioco. Nel corso di un’azione offensiva della Roma, l’estremo difensore si è tuffato alla sua destra per intercettare la traiettoria del pallone. Una volta tornato in piedi Perin ha subito sentito un fastidio al ginocchio sinistro.

La resa

Dopo l’intervento dello staff sanitario, Perin ha provato per qualche minuto a restare in campo. Non c’è stato però verso per il portiere della Nazionale, che ha lasciato il posto a Lamanna.

Perin infortunio

Pochi minuti fa è arrivato il comunicato ufficiale da parte del Genoa sulle condizioni di Mattia Perin.

“Il Genoa Cricket and Football Club comunica che gli esiti degli accertamenti medici a cui è stato sottoposto il portiere Mattia Perin hanno evidenziato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Nei prossimi giorni è previsto l’intervento chirurgico che sarà eseguito dal professor Mariani”.

L’esito più temuto è purtroppo arrivato puntualissimo per lo sfortunato Mattia Perin. Per il portiere del Genoa e della nazionale si prospetta quindi un lungo stop che potrebbe tenerlo ai box anche per tutto il resto della stagione. La sfortuna si è abbattuta sull’estremo difensore ex Pescara proprio nel suo miglior momento di forma, quando anche il Napoli pareva aver messo gli occhi su di lui.

 

About The Author



Studente universitario. La passione per il calcio e una nuova fiamma chiamata Bundesliga. Il Futsal come nuovo terreno di caccia. Scrivo per Maidirecalcio dal settembre 2013