Gilardino a Pescara, per aiutare un vecchio amico

Gilardino Oddo
CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon

Gilardino Oddo Pescara – L’ex attaccante dell’Empoli proverà a salvare gli abruzzesi, per aiutare un amico e sé stesso.

Da pochi minuti è ufficiale un’altra operazione di calciomercato. Alberto Gilardino, infatti, è il nuovo attaccante del Pescara: il club abruzzese ha rivelato, tramite comunicato ufficiale, di aver acquisito le prestazioni della punta, che arriva dopo sei mesi assolutamente poco edificanti in maglia Empoli. Nemmeno un gol in campionato con i toscani per l’ex giocatore di Fiorentina e Palermo, a cui Martusciello nel corso della stagione ha preferito i vari Pucciarelli, Maccarone, Marilungo e Mchedlidze. Gilardino dunque cambia club per l’undicesima volta in carriera. Stavolta, però, il trasferimento è quasi una necessità. Perché il destino della sua nuova squadra vuole una svolta, la stessa che serve all’attaccante.
Gilardino insegue infatti il 200° gol in Serie A. Una rincorsa che ripartirà dall’Adriatico, agli ordini di un vecchio amico. Il quale, evidentemente, ha bisogno d’aiuto. Perché Massimo Oddo e Alberto Gilardino hanno condiviso molti momenti insieme, come i tantissimi trofei vinti al Milan nei 3 anni di convivenza ma anche il Mondiale 2006 portato a casa insieme, dopo la trionfale spedizione tedesca.

Aiutare e farsi aiutare

Gilardino porterà a Pescara un’esperienza offensiva inedita. I vari Caprari e Manaj, tra gli altri, non possono infatti reggere il gioco sotto questo punto di vista contro difese attrezzate. Oltre a fare da chioccia ai talenti più giovani, l’attaccante ex Milan dovrà per forza di cose gestire situazioni pesanti e cercare gol altrettanto pesanti per salvare la squadra.

D’altro canto, anche lui ha forse bisogno di ritrovare qualcuno che gli possa dare fiducia. La scelta di Pescara non è casuale, perché Oddo è un amico e sarà in grado di regalargli un ultimo colpo di reni. Come dimostrato l’anno scorso a Palermo, in una squadra con caratteristiche simili Gilardino può fare ancora la differenza. Il tempo per tornare in doppia cifra c’è, quello per salvare il Pescara pure. Il potere dell’amicizia può dare una mano. La missione sembra impossibile ma Gilardino lotta ancora, cercando i gol che lo consegneranno alla leggenda.

CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon

About The Author



Studente di Scienze Motorie. Calcio, tennis, wrestling. La scrittura come passione, lavoro e veicolo emotivo. Su Contra-Ataque perché proporre qualcosa di differente, al giorno d'oggi, è fondamentale.