Juventus: Higuain si toglie qualche sassolino dalla scarpa, e sulle foto…

Gonzalo Higuain, Juventus - Serie A fonte: Juventus Twitter
CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon

Gonzalo Higuain ha parlato al termine di Juventus-Bologna, partita decisa da una sua doppietta e che ha rappresentato l’ideale inizio di nuovo anno per l’argentino.

Si è detto e si è scritto tanto di Gonzalo Higuain negli ultimi mesi. Le aspettative a carico del Pipita sono altissime e foltissimo è l’esercito di coloro che aspettano una defiance del campione argentino. Ripetere i numeri dello scorso anno è impresa ai limiti dell’impossibile, ma pian piano Higuain sta diventando l’attore protagonista anche sul palcoscenico Juventus. Intervistato da Sky Sport al termine della gara vinta per 3-0 dai bianconeri sul Bologna, l’ex Napoli ha fatto un primo bilancio della sua esperienza a Torino.

MISTER 90 MILIONI

Gran parte della pressione che grava sulle spalle di Higuain è derivato dall’ingente costo del suo cartellino. Gli oltre 90 milioni spesi dalla Juventus per assicurarsi le sue prestazioni hanno scioccato gli addetti ai lavori e gli esperti di mercato. Ora El Pipita è chiamato a non far rimpiangere la spesa a Marotta e soci, un “obbligo” che non sembra pesargli più di tanto.

Do il massimo per questo club che ha fatto di tutto per prendermi, cerco di ripagare la loro fiducia ogni partita. Io tra i primi tre centravanti al mondo? Lascio dirle a voi queste cose. Pressione per i 90 milioni? Ho provato a non pensarci, appena sono arrivato in questo club ho provato a dimostrare alla dirigenza che hanno fatto la cosa giusta. Qualche volta ci penso ma non mi disturba.

COMPAGNI O RIVALI?

E’ un Higuain che ha qualche sassolino nella scarpa da qualche mese, quello che si presenta ai microfoni di Sky Sport. L’argentino ha voluto sottolineare l’importanza del rapporto con i compagni, soprattutto quelli di reparto. Nessun dualismo con Mandzukic, grande piacere nel giocare supportato da giocatori dalle qualità eccelse.

“Il primo goal è stato più difficile perchè avevo un uomo dietro, l’altro era meno facile di quanto si pensi. Dybala e Pjanic dietro di me? Molto bene, giocare con grandi calciatori rende tutto più facile. Mandzukic? Mai avuto problemi con lui. Qualcuno vorrebbe che litigassimo, invece abbiamo un grande rapporto e ho pure imparato qualche parola in croato. Il cambio? Non ero arrabbiato, era il freddo… Chiaro che vorrei giocare sempre e il nostro obbiettivo più importante resta la Champions”

QUEGLI ADDOMINALI…

Nel corso delle vacanze natalizie Higuain è salito alla ribalta per alcune foto che lo ritraevano in compagnia di amici e con un fisico asciutto e perfetto. In più di un’occasione il Pipita è stato bersaglio della satira per via del suo fisico non sempre atletico, e quando sul web è circolata la voce che una foto fosse stata ritoccata al computer, l’argentino si è trovato di nuovo al centro della discussione. Nessun rancore comunque, assicura, perchè non c’è niente da nascondere.

Non ho usato Photoshop, ma mi ha divertito che molti l’abbiano pensato… “.

Chiusura su quelli che sono i “rivali” nella corsa al titolo di miglior centravanti d’Europa. La concorrenza è agguerrita e Higuain lo sa.

“Una prima punta più forte di me? Ritengo Suarez un centravanti fortissimo, è vero che anche Lewandowski sta facendo benissimo. Ci sono tanti giocatori, ma il più forte resta il mio amico Ronaldo. Io provo ad ascoltare e migliorare, mi mancano altri due anni di carriera e spero di migliorare ancora”.


CONDIVIDIShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on RedditShare on StumbleUpon

About The Author



Anno di grazia 1991. Principe mezzosangue, un po' lombardo un po' ligure. Sport addicted since day one, Anfield come luogo di culto, Stevie G. come venerabile maestro.Maidirecalcio.com mi aiuta a realizzare un sogno.Twitter: @MarcoColombo2Facebook: https://www.facebook.com/ElKunCall