MotoGP, Vinales lancia la sfida a Valentino Rossi

Rossi-Vinales, una leggenda del motomondiale e un giovane che spera di diventarlo. A poche settimane dal via della nuova stagione, lo spagnolo comincia ad affilare le armi.

Via Lorenzo, si respira un’aria più leggera in aria Yamaha. Questo, in sintesi, il pensiero di gran parte degli addetti ai lavori nelle ultime settimane. Chi è vicino a Valentino Rossi assicura che il clima all’interno del team ufficiale è decisamente più disteso, un dettaglio che non potrà che far bene al Dottore. Il fenomeno di Tavullia nel 2017 darà un nuovo assalto al decimo titolo mondiale, ma attenzione a considerare soltanto Marc Marquez come rivale nella lotta iridata.

Il nuovo compagno di Valentino Rossi sarà Maverick Vinales, uno poco avvezzo a microfoni e telecamere ma dannatamente veloce. Intervistato da Speedweek.com, l’ex Suzuki ha però cominciato a tirare fuori gli artigli, mettendo in chiaro un paio di cose…

RISPETTO PER I CAMPIONI

La strada verso la consacrazione è ancora lunga per Maverick Vinales, che inevitabilmente dovrà misurarsi con i più grandi per conquistare un posto nell’albo d’oro più importante del mondo delle due ruote.

Se voglio essere il migliore devo battere anche Rossi, so che è molto difficile, ma devo riuscirci: credo che sarebbe una sensazione fantastica. Anche con la Suzuki è stato molto bello finire alcune gare davanti a lui, Lorenzo e Marquez: è molto importante e bello terminare i GP davanti a leggende come loro.

Il rapporto con Valentino Rossi, almeno inizialmente, non potrà che essere buono. Vinales ha rivelato di avere grande rispetto per il compagno di box, ma allo stesso tempo di non avere alcun timore reverenziale nei suoi confronti.

Valentino è sempre stato un grande combattente, non molla mai e la capacità nei duelli diretti è un suo punto di forza, come Marquez. Contro questi due si deve solo cercare di approfittare di ogni opportunità, fino alla fine. La convivenza con lui non mi spaventa: io penso solo a fare il mio lavoro, a dare il massimo e ottenere i risultati migliori.

NIENTE TRUCCHETTI

Vinales ha poi rimarcato la sua assolutà volontà di non entrare a far parte della tempesta mediatica che negli ultimi due anni ha investito Rossi, Marquez e Lorenzo. In carriera Vinales ha sempre avuto buoni rapporti con i compagni e ha dichiarato di voler pensare soltanto a vincere, senza cascare in tranelli e trappoloni che lo darebbero in pasto ai giornali e alle televisioni.

Non sono uno che si lascia coinvolgere nei giochi, con tutti i compagni ho instaurato un buon rapporto. La Suzuki è stata grande per me, ma il cambio di rotta con la Yamaha è una grande occasione per puntare al titolo e vincere: è il mio obiettivo, ma tutti sono qui per vincere e fa parte del gioco.


About The Author



Milanese momentaneamente trapiantato a Parigi. Una laurea in Comunicazione, media e pubblicità, tanta voglia di lavorare e una passione infinita per lo sport e per questo mestiere.