Inter: Gagliardini subito al lavoro, Moratti lo accoglie

Gagliardini Inter – Roberto Gagliardini è a tutti gli effetti un giocatore dell’Inter. Su di lui ha espresso il proprio parere anche Massimo Moratti.

Nessuno spazio per ulteriori dubbi, Roberto Gagliardini è un nuovo giocatore dell’Inter. Il centrocampista ormai ex Atalanta ha completato le visite mediche di rito, ha firmato il contratto ed è pronto a dare manforte ai nerazzurri nella rincorsa all’Europa che conta. L’inizio è dei più incoraggianti: nonostante non fosse prevista alcuna seduta di allenamento per la squadra nel pomeriggio, Piero Ausilio e Giovanni Gardini hanno aperto al giovane centrocampista italiano le porte della Pinetina, dove ha svolto una sessione di allenamento personalizzato.

OBIETTIVO CHAMPIONS LEAGUE

Lo stesso Gagliardini è stato intercettato all’uscita dall’Istituto di Medicina dello Sport del Coni di Milano, dove ha svolto le visite mediche. Interrogato sugli obiettivi per questa seconda parte di stagione, Gagliardini ha risposto secco: “Champions League? Ci proveremo” prima di mandare un messaggio ai suoi ormai ex tifosi: “Saluto con grande affetto i tifosi dell’Atalanta, auguro loro ogni bene”

Gagliardini sbarca all’Inter in prestito oneroso (2 milioni di euro) con diritto di riscatto fissato a 20 milioni e una serie di bonus legati a risultati e prestazioni che potranno far lievitare il costo del suo cartellino fino a 25 milioni di euro. Al giocatore 1,5 milioni per 5 anni.

LE PAROLE DI MORATTI ED IL POSSIBILE ESORDIO

Non poteva mancare un commento di Massimo Moratti a margine dell’operazione di mercato che ha portato il giovane Gagliardini a vestire la maglia dell’Inter. L’ex numero uno nerazzurro è stato raggiunto dai giornalisti all’esterno della Saras, dove ha espresso il proprio consenso all’ultimo colpo di mercato della sua Inter. Con decenni di esperienza nel mondo del calcio, Moratti ha ovviamente anche lanciato un messaggio allo stesso Gagliardini.

Sono felicissimo per l’acquisto di un giocatore italiano forte, Ora dovrà dimostrare di essere all’altezza dell’Inter.

Per Gagliardini ci sono concrete possibilità di esordire già nel prossimo turno di campionato, a San Siro contro il Chievo Verona. In virtù della squalifica di Brozovic e dell’infortunio di Medel infatti, per l’ex atalantino si aprono le porte per un debutto lampo. Qualche anno fa capitò ad un certo Wesley Sneijder e non si può certo dire che per l’Inter non fu di buon auspicio.


About The Author



Milanese momentaneamente trapiantato a Parigi. Una laurea in Comunicazione, media e pubblicità, tanta voglia di lavorare e una passione infinita per lo sport e per questo mestiere.