Rabiot-Verratti, il doppio regista che ha annichilito il Barcellona

PSG-Barcellona, Champions League 2016/17

Il Paris Saint Germain cala il poker al Barcellona. Di Maria segna una doppietta, Cavani festeggia il suo trentesimo compleanno con gol. Ma a rubare la scena è la coppia Rabiot-Verratti.

Nell’andata degli ottavi di finale di Champions League al Parco dei Principi, il Barcellona cade sotto i colpi di un magnifico Paris Saint-Germain. Unai Emery, arrivato in estate dal Siviglia, si conferma un fine conoscitore delle competizione europee dopo il triplete conquistato in Europa League con la squadra spagnola. Il mancino di Di Maria e la fame di Cavani fanno volare il PSG, ma è la coppia Verratti-Rabiot ad entusiasmare i parigini.

La chiave della partita

Emery sceglie il 4-3-3 per affrontare il Barcellona con Rabiot in cabina di regia e Verratti e Matuidi ai suoi lati. Il tridente offensivo, invece, è formato da Di Maria a destra, Draxler a sinistra e Cavani come punta. Luis Enrique, a sorpresa, schiera dal primo minuto Andrè Gomes lasciando in panchina inizialmente Rakitic. Il Psg prova a giocare dai primi minuti la palla cercando di far correre a vuoto i blaugrana ed eludendo il pressing della squadra di Luis Enrique. In fase di possesso Rabiot e Verratti si alternano in cabina di regia per giocare la palla abbassandosi tra i centrali che si allargano di conseguenza per ricercare l’ampiezza. Sono i due centrocampisti di Emery ad occupare lo spazio che si viene a creare grazie al movimento dei difensori. In fase di non possesso, invece, il pressing dei parigini è altissimo con Rabiot che cerca di ostacolare il passaggio al vertice basso Busquets schierato davanti alla difesa. Fin dai primissimi minuti Unai Emery ricerca così un recupero palla nella metà campo avversaria. La mossa nel corso della partita si rivela più che giusta. Il Barcellona viene surclassato dall’undici di Emery capace di abbinare grande corsa alla qualità dei suoi campioni.

In un video la prestazione di Verratti:

Fin dai primi minuti di gioco il PSG prova ad impostare il proprio gioco fin dalle retrovie. Con la palla a Trapp i due centrali di Emery si allargano con Rabiot che si abbassa a ricevere.

La funzione del doppio è sempre presente. Verratti, schierato sul centro-destra, può assumere le funzioni del vertice basso. Dopo 46 secondi è il centrocampista abruzzese ad abbassarsi tra i due centrali in fase di possesso. Emery prova a sorprendere il Barcellona con repentini cambi di posizione.

In fase di non possesso il pressing del Paris Saint-Germain è altissimo con Rabiot in pressione sul vertice basso opposto Busquets. Il Barcellona va in affanno ed è costretto a lanciare la palla. Riconquista immediata dei parigini.

La situazione cambia continuamente. I due centrali giocano la palla sfruttando l’ampiezza, mentre in questo caso è Rabiot ad abbassarsi nello spazio creato dalla posizione dei due difensori di Emery. I movimenti studiati in allenamento vengono messi in pratica alla perfezione dai suoi giocatori.

La funzione del doppio regista Verratti-Rabiot ricorre spesso in fase di possesso dei parigini. La qualità e la duttilità dei due centrocampisti agevolano i cambi di posizione in mezzo al campo.

Le impressionanti statistiche di Verratti e Rabiot:

In un video la prestazione di Rabiot: