Le migliori giocate di Juventus-Barcellona: Dybala pennella, Buffon vola

Dybala, Juventus-Barcellona

JUVENTUS-BARCELLONA GIOCATE DYBALA – Non può essere una serata come tutte le altre per i tifosi della Juventus che hanno riempito lo Stadium in ogni ordine di posto per l’andata dei quarti di finale di Champions League. Occhi puntati sulla splendida serata di Torino con Juventus-Barcellona che apre i quarti della massima competizione europea con lo scontro diretto probabilmente più atteso al pari di Bayern-Real Madrid. Allo Stadium termina 3-0 per la truppa di Allegri che surclassa il Barça sotto i colpi di uno scatenato Dybala (doppietta) e Chiellini. Tra gol da urlo, marcature approssimative e parate d’alta scuola riviviamo Juventus-Barcellona con le migliori giocate dello Stadium.

Juventus-Barcellona, le migliori giocate

Una Joya per gli occhi

Bastano meno di sette minuti ad un impendibile Paulo Dybala per lanciare il primo segnale a sua maestà Lionel Messi. Mentre l’argentino del Barça vivacchia sull’ostico terreno dello Stadium, la Joya juventina si mette in proprio e si carica sulle spalle i suoi. Il gol del vantaggio è un vero pezzo di bravura in stile Messi: Dybala riceve da Cuadrado in area, mette il mirino sul palo lontano e trova una traiettoria imparabile per Ter Stegen che viene abbagliato dalla magia del classe 1993 ex Palermo.

via GIPHY

Assist visionario e parata da fenomeno

Dybala chiama e Messi prova a rispondere a modo suo. La Pulce non è mai realmente spenta e in qualsiasi momento può inventare colpi d’alta scuola. Lo fa intorno al 20′ infilando il pallone nella cruna dell’ago per il movimento classico di Andres Iniesta. Lo spagnolo principe di casa blaugrana non ci pensa due volte e completa un’azione da sogno con un destro di prima a cercare il palo lontano. Il capitano del Barça non ha fatto però i conti con un super Gigi Buffon che indossa il mantello da supereroe e sventa con una smanacciata delle sue il tiro a colpo sicuro di Iniesta che rimane incredulo. L’urlo di gioia del capitano bianconero è invece accompagnato da un boato di uno Stadium forse mai così caldo.

via GIPHY

Mancino fulminante

Gol sbagliato, gol subito. È questa la dura legge del calcio che si manifesta puntualissima poco dopo l’1-1 sfiorato dalla truppa di Luis Enrique. A mettersi in proprio è ancora una volta Paulo Dybala che tramuta in oro un assist dalla sinistra con un mancino di prima che sorprende un non irreprensibile Ter Stegen. Sorpreso il portiere tedesco del Barcellona dalla frustata del 23enne bianconero che esulta ancora indossando nuovamente la sua personalissima DybalaMask.

via GIPHY

Marcatore e marcatura

In avvio di ripresa dopo un ottimo momento il Barça crolla ancora. Protagonista questa volta è il centrale bianconero Giorgio Cheillini che su azione d’angolo inventa la zuccata del 3-0 definitivo. Il movimento a liberarsi della retroguardia ospite è da manuale, la marcatura fin troppo leggera di Mascherano un po’ meno. L’argentino in maglia 14 infatti si lascia letteralmente scappare il numero 3 di Allegri che impatta alla perfezione facendo calare il sipario.

via GIPHY

Il pivot

Chiudiamo con un’azione che avrebbe potuto riaprire pesantemente il match. Messi inventa ancora una volta con un assist al bacio per Suarez che come un pivot di futsal si sbarazza del diretto avversario. Il destro di prima intenzione del Pistolero sembra destinato all’angolino lontano ma le dita di Buffon fanno ancora una volta la differenza.

via GIPHY