Juventus-Lazio, le pagelle: Sandro show, Basta senza gloria

juventus vittoria coppa italia

Trionfa la Juventus all’Olimpico di Roma. I campioni in carica riconquistano la coppa Italia battendo piuttosto agevolmente la Lazio di Simone Inzaghi. A segno Dani Alves e Bonucci, ad Alex Sandro va la palma del migliore in campo. Tra i capitolini brilla Strakosha

JUVENTUS-LAZIO: LE PAGELLE

JUVENTUS

Neto 7 – L’istinto sul colpo di testa di Immobile deviato da Barzagli, la reattività sulla conclusione velenosa di Anderson

Barzagli 6.5 – Si perde Keita dopo pochi minuti. Campanello d’allarme e saracinesca calata

Bonucci 7 – Il gol della sicurezza, la stessa che gli consente di vincere in scioltezza il duello con Immobile

Chiellini 6.5 – Granitico. Tanto in fiducia da provare, senza fortuna, la gioia personale

Alex Sandro 7.5 – Arpiona il compasso e disegna un cross tagliato per il piattone di Alves. Bissa l’assist con un colpo di testa su azione d’angolo che libera in area Bonucci. Nel mezzo, corsa, tenacia e qualità per una delle più belle prestazione della sua carriera

Marchisio 6.5 –  Non si risparmia mai, lavora molto per la squadra mettendoci qualità e quantità

Rincon 6 – Non gli si può chiedere la luna. Fa il suo, senza esagerare

Dani Alves 7 –  Fa vedere i sorci verdi prima a Lulic e poi e a Radu. Intramontabile campione a tutto tondo

Dybala 6.5 –  Fa il bello e il cattivo tempo nella trequarti della Lazio, approfittando delle enormi praterie che gli avversari gentilmente gli concedono. Cala nella ripresa

Dal 32’st Lemina –  sv

Mandzukic 6 – Meno partecipe del solito, lascia momentaneamente la battaglia per un brutto colpo all’arcata sopraccigliare che forse ne condiziona il rendimento

Higuaìn 6 – Tra lui e il gol c’è Strakosha, soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa getta al vento due buone occasioni

LAZIO

Strakosha 7 – Risparmia alla Lazio un passivo più pesante con una serie di interventi miracolosi.

Bastos 4.5 – Allo sbando, come i colleghi di reparto. Non ha il passo per reggere il confronto sul piano della velocità con i suoi dirimpettai

Dall’8′ st Felipe Anderson 6 – Entra nel match con una bella conclusione che impegna severamente Neto. Avrebbe meritato una chance dall’inizio?

de Vrij 5 –  Cerca di limitare i danni ma può poco di fronte allo strapotere tecnico del reparto offensivo bianconero

Dal 24’st Luis Alberto 5.5 Ci prova con un bel destro di controbalzo. Per il resto non incide

Wallace 4.5 – Perde tutti i duelli, innumerevoli errori tecnici in fase di disimpegno

Basta 4 – Sandro è un cliente scomodissimo, lui gli apre la porta offrendogli anche l’aperitivo di benvenuto

Parolo sv

Dal 21’del pt Radu 5 Alves lo pianta in asso in più di una circostanza. Avvilito

Biglia 5 –  Luci spente, regia offuscata. Una partita anonima

Milinkovic 5.5 – Lotta ma non basta. Ci mette l’anima ma è poco assistito dai compagni

Lulic 4 – In clamoroso ritardo nella diagonale di copertura su Alves, in occasione del primo gol. Inizia male e finisce peggio

Immobile 4.5 – Se la Lazio è “lunga” la colpa è soprattutto sua: mai una pallone protetto, mai una sponda per i compagni- Attacca continuamente la profondità ma non trova il pertugio giusto

Keita 5 – Poteva essere la partita della consacrazione. Parte forte e timbra il palo, poi naufraga insieme ai compagni