Montella incorona Bonucci: “E’ il miglior centrale del mondo insieme a Ramos”

Vincenzo Montella preparazione Milan

Vincenzo Montella sprizza felicità da tutti i pori. Il Milan è atterrato in Cina da poche ore per la tournée che lo vedrà impegnato in amichevole contro Borussia Dortmund e Bayern Monaco. Il tecnico dei rossoneri aspetterà con ansia anche gli ultimi arrivati, Leonardo Bonucci e Lucas Biglia, che sono sbarcati a Milano soltanto nella giornata di ieri. L’ex allenatore della Fiorentina ha già rilasciato alcune spunti interessanti in conferenza stampa direttamente dall’Estremo Oriente: “La società sta facendo un lavoro straordinario. Sono arrivati sia giocatori d’esperienza che giovani. Molti arrivano da altri campionati, quindi avranno bisogno di un periodo di adattamento ma sono molto fiducioso. Sinceramente non sento molta pressione. Per me è più facile allenare giocatori forti. È vero, abbiamo cambiato molto scegliendo giocatori in base ad una logica, però servirà serenità e la forza di creare nell’immediato un gruppo solido che ci ha permesso lo scorso anno di toglierci diverse soddisfazioni. Ci sono squadre già collaudate in Serie A, come Juventus, Napoli e Roma. Sono queste per me le favorite”. Poi un giudizio su Leonardo Bonucci, il vero colpo dell’estate: “E’ un calciatore di livello internazionale. A livello tecnico penso che insieme a Ramos sia il miglior centrale al mondo. Per me è un sogno poterlo allenare, e per questo ringrazio Mirabelli e Fassone“. Montella, poi, ha esaltata le caratteristiche del turco Calhanoglu: “Hakan è un giocatore di fantasia. Può giocare in diverse posizioni in campo: partire esterno per poi accentrarsi, fare l’interno di un centrocampo a tre, oppure giocare da trequartista. Staremo a vedere”. Infine, il tecnico dei rossoneri ha tranquillizzato tutti per quanto riguarda la questione capitano: “Nella mia testa ci sono più capitani, mi confronterò con la società su questo tema”. Il Milan continua a lavorare duramente in vista del prossimo impegno ufficiale nel terzo preliminare di Champions League in programma a fine luglio. Il calcio italiano torna ad illuminarsi improvvisamente.