Juventus, Allegri svela: “A centrocampo manca ancora qualcosa”

Massimiliano Allegri

Tutto pronto per la prima della nuova stagione. Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida di campionato contro il Cagliari parlando degli obiettivi futuri dei bianconeri: “Riconfermarsi è sempre difficile, le avversarie sono migliorate e abbiamo motivazioni diverse. La nostra stagione inizia domani, per fare bene in Champions dobbiamo fare bene in campionato: sono due cose che vanno di pari passo e su questo noi dobbiamo lavorare”. Ecco le scelte per domani: “Riguardo la partita di domenica abbiamo giocato una partita tecnicamente molto brutta dal 10 minuto del primo tempo al 45′. In quei 35 minuti abbiamo sbagliato delle palle che una squadra come la nostra non deve più sbagliare. Il nostro obiettivo quest’anno è quello di sbagliare meno tecnicamente nella semplicità e nell’importanza della giocata perché ti può andare bene con squadre medio-piccole, ti può andare male con le squadre grandi, e quando dico squadre grandi intendo squadre che lottano per i primi otto posti in Europa. Quello deve essere il nostro obiettivo. E’ normale che se perdi palloni come li abbiamo persi domenica, rimani a campo aperto, prendi dei contropiede e prendi gol. Quindi non è una questione di due o di tre, è una questione che bisogna giocare meglio tecnicamente. La condizione in questo momento è approssimativa perché siamo partiti il 22 luglio ed abbiamo giocato la prima partita contro il Barcellona a New York. Fisicamente è una squadra forte fisicamente, infatti basta vedere quelli che sono in questo momento i più in condizione: Cuadrado, Douglas Costa, anche se lui è un po’ più in ritardo degli altri perché è partito un po’ dopo, Dybala, Pjanic. Questi sono quelli più in condizione, ma perché sono fisicamente più “leggerini” e vanno prima in condizione. Quindi la formazione non l’ho ancora decisa, la decido oggi dopo l’ultimo allenamento e poi vedremo”. Infine, il tecnico livornese ha svelato altri possibili colpi di mercato: “Oggi non ne voglio parlare, siamo alla vigilia della prima partita di campionato. Non ci sono contraddizioni con la società, ma è chiaro che numericamente manchi qualcosa a centrocampo”.