SHARE

La squadra delle Baleari batte l’altra rivelazione Levante nello scontro diretto per il sesto posto e, a dispetto dei soliti problemi economici, nutre forti speranze di poter disputare la prossima Europa League. I levantini, appagati da una stagione che va concludendosi al di là di ogni più rosea aspettativa, hanno tirato i remi in barca già da un po’. Baila il Siviglia 5-2 sul Rayo Vallecano, al sicuro da spiacevoli epiloghi fino a qualche turno fa cosi come il Villareal, uscito sconfitto nel derby col Valencia (Jonas al 92′). I Pipistrelli si issano definitivamente in terza posizione, il che vorrà dire partecipazione diretta alla prossima Champions, mentre il Malaga quarto è lontano sei punti e nel match del Vicente Calderon perso per 2-1 consente all’Atletico Madrid di salire a 53 e di sperare ancora per la quarta piazza. Il Real Madrid neocampione di Spagna dopo quattro lunghi anni di dominio del Barcellona espugna l’esplosivo campo del Granada con due gol negli ultimi dieci minuti, dopo l’iniziale vantaggio della squadra di casa; a fine partita deflagra la protesta dei locali contro l’arbitro (si attendono pesanti sanzioni per alcuni dei tesserati della squadra di proprietà del presidente Pozzo). Con questa vittoria il Real sogna lo stratosferico record dei 100 punti in campionato, nel caso dovesse concludere l’ultima giornata con una vittoria. Il Barcellona saluta Pep Guardiola con un perentorio 4-0 nel derby contro l’Espanyol ormai salvo (poker Messi), sembra incredibile che quest’anno i blaugrana resteranno con zeru tituli. In coda importantissime vittorie per Saragozza (2-1 sull’ultimissimo Racing Santander) e Sporting Gijon (altro 2-1, sul Betis), anche se per quest’ultima a 37 punti il discorso salvezza si fa veramente difficile. Il Saragozza è a 40 punti assieme al Rayo, poco più su troviamo Villareal (41) e Granada (42). Chiudono il penultimo turno lo 0-0 del San Mamès tra Bilbao e Getafe e l’1-0 dell’Osasuna che mata l’altra squadra basca, la Real Sociedad.

SHARE
Previous articleInghilterra, nulla cambia
Next articlePuyol salta gli Europei
Napoli, Il Napoli, Star Wars, la pizza, la mia donna, i videogiochi ed il giornalismo sportivo. Non necessariamente in questo ordine.