SHARE

La squadra di Diego Pablo Simeone vince la finale tutta spagnola con l’Athletic Bilbao grazie al 3-0 con doppietta di un mostruoso Radamel Falcao e gol del brasiliano Diego. Al “National” di Bucarest non c’è storia, Colchoneros subito in vantaggio con l’ennesima perla di El Tigre, abile a destreggiarsi in area ed incastonare il pallone nel sette del palo più lungo, in elegante conclusione mancina…un gol da vedere e rivedere! I baschi rispondono con repentine folate degli esterni De Marcos e Muniain, ma in avanti sono poco incisivi, l’azione più pericolosa della squadra di Bielsa è una conclusione proprio di Muniain che il promettente portierino Courtois respinge con qualche difficoltà. Nel momento migliore dei baschi ancora Falcao punisce gli avversari insaccando un cross basso da sinistra dopo un dribbling letale. Ventinove gol in ventinove partite per il puntero colombiano in Europa League con le maglie di Porto ed Atletico Madrid, media alla Messi! Con il 2-0 l’undici allenato da El Loco Bielsa accusa il colpo venendo meno nei suoi uomini migliori, fra tutti Llorente e Susaeta, tra i madrileni invece sontuosa la prova di Gabi e soprattutto di Mario Suarez,  centrocampista dal tocco vellutato e dal dribbling efficace, ottima pure la prestazione dell’ex Juve Diego. In generale la squadra del Cholo Simeone ha avuto il controllo del match per l’intera durata mantenendo i ritmi costantemente alti, impedendo così al Bilbao di ragionare. La ripresa segue i binari della prima frazione, Atletico tambureggiante, Athletic suonato: Adrian sfiora il terzo gol al 60′, poi sussulti Ibai Gomez-De Marcos-Susaeta per il Bilbao. Proprio Susaeta fallisce l’occasione più ghiotta per i baschi sparando su Courtois, nel rovesciamento palo dello spaventoso Falcao. La partita si conclude con il 3-0 di Diego e con i “Materassai” che possono sognare, al Bilbao resta la finale di Coppa del Re. Per il Cholo è la seconda “Uefa” (ci piace chiamarla così) dopo quella del ’98 vinta con l’Inter. E dai Carpazi al Manzanarre l’Europa si inchina all’Atletico Madrid.

SHARE