SHARE

…infatti, non c’è-il-si. Pare proprio che nonostante il gran finale di stagione Roberto Di Matteo non sarà più l’allenatore dei Blues, qualunque sia l’esito della finale di Champions League. Finale che si giocherà a Monaco di Baviera il 19 maggio contro i padroni di casa del Bayern. Stamford Bridge potrebbe tributare l’addio al tecnico italiano domenica prossima in occasione dell’ultimo turno di Premier League contro il retrocesso Blackburn, un saluto meritato visto quando fatto dall’ex centrocampista di Lazio e Nazionale, capace di portare la FA Cup a Londra giusto la scorsa settimana con il 2-1 di Wembley sul Liverpool, oltre alla possibilità di salire sul tetto d’Europa nel caso in cui i Blues dovessero vincere anche la Coppa dalle grandi orecchie. Secondo indiscrezioni Di Matteo avrebbe chiesto ai vertici del Chelsea garanzie sulla prossima stagione non ricevendo risposte soddisfacenti, segno che il patron Roman Abramovič punta sui grandi allenatori disponibili sulla piazza, nell’ordine Pep Guardiola, Fabio Capello e Laurent Blanc. Il francese a luglio lascerà la panchina della Francia. Marcello Lippi era un altro candidato, ma nonostante le smentite è invece promesso agli ambiziosi cinesi del Guangzhou Evergrande, con un contratto annuale da un milione di euro al mese. Niente più Chelsea anche per l’idolo dello Stamford Bridge, Didier Drogba, al quale non verrà rinnovato il contratto dopo il fallimento delle trattative che andavano avanti da qualche mese ed erano state imbastite in seguito al contributo decisivo fornito dall’ivoriano alla causa dei Blues.

SHARE