SHARE

Paulo Dybala sarà il nuovo Sergio Aguero. Il presidente Zamparini è sicuro che l’argentino ripercorrerà la strada tracciata dall’attaccante del Manchester City e sogna per lui un futuro da top player. Ma prima c’è il Palermo pronto a ripartire dai giovani come Nicolas Viola. Il presidente dei rosanero ripone fiducia anche in Kurtic ed Ilicic autentiche scommesse pronto a far saltare il banco. E in uscita? Balzaretti potrebbe andar via ma solo con un’offerta congrua.

Con Giorgio Perinetti e Giuseppe Sannino ormai dati per certi è giunto per il club rosanero il momento di ripartire. Il campionato è finito da soli due giorni ma sembra ormai lontano anni luce, si pensa al futuro. Il presidente Maurizio Zamparini fa il punto della situazione: “Ringrazio anzitutto Bortolo Mutti, col quale mi sono lasciato bene, il nostro è stato un rapporto sincero. Gli arrivi di Sannino sulla panchina e di Perinetti nelle vesti di vicepresidente plenipotenziario testimoniano la mia volontà di costruire un ciclo finalmente proficuo e duraturo. L’anno scorso sbagliai ad esonerare Pioli, non succederà più”. Prime impressioni sul nuovo allenatore? Somiglia a Guidolin, quindi pacato, serio, molto professionale.

Cosa farà il Palermo sul mercato? “Aspettiamo l’Inter per discutere di Viviano, vorrei che restasse. Poi puntiamo a valorizzare Munoz, Milanovic e Labrin che hanno potenzialità importanti. Come obiettivo seguiamo l’uruguaiano Arevalo Rios, ha già 30 anni ma è un giocatore di caratura internazionale, la sua personalità eleverebbe il valore complessivo della rosa”. Deluso da Abel Hernandez? “In questi due anni non ha fatto bene specialmente per gli infortuni, ma se sta bene 15 gol li fa, non voglio privarmene. Balzaretti potrebbe ancora restare, c’è qualche club su di lui (Psg e Lazio)”. E…? “Abbiamo preso il giovane Nicolas Viola dalla Reggina, scommetteremo ancora su Ilicic e Kurtic inoltre faremo di Paulo Dybala il nuovo Aguero, sono fiducioso”.

SHARE