SHARE

Volti nuovi in casa Catania, dopo la fine dell’era Lo Monaco. L’ex amministratore delegato de facto non ha ancora deciso la sua prossima destinazione ma già l’organigramma etneo è notevolmente cambiato con l’approdo del suo sostituto Sergio Gasparin, in cerca di riscatto dopo la fallimentare esperienza alla Sampdoria, e con Giuseppe Bonanno passato alla supervisione dell’area tecnica. Nominato direttore sportivo invece l’esperto Nicola Salerno. Cambiano gli uomini ma non la filosofia della società che sarà improntata sempre sulla valorizzazione dei giovani in modo tale da garantire cospicui ricavi nell’immediato futuro. Sulla tanto chiacchierata operazione Montella, con la Roma che lo ha cercato, la sensazione è che si farà, il presidente Antonino Pulvirenti lascerà libero il tecnico di Pomigliano d’Arco per affidare la panchina del “Liotru” ad un nuovo allenatore.

Le ipotesi vanno da un romantico ritorno di Pasquale Marino, che lontano da Catania ha avuto poche soddisfazioni in questi anni, all’ingaggio di Domenico Di Carlo dal Chievo nonostante il rinnovo di qualche giorno fa. Avanza la candidatura di Rolando Maran, subentrato al Varese lo scorso ottobre e capace di portare la squadra lombarda ai play-off per la Serie A. In questo senso il Catania è conscio di aver pianificato anche quest’anno con la massima cura e che quindi rinnovata la società si possa ancora aspettare qualche settimana per valutare con calma le possibili scelte per la panchina. Nel frattempo per quanto riguarda il parco giocatori si seguono Gianluca Caprari del Pescara ed il rumeno Adrian Stoian del Bari, ma entrambi appartenenti alla Roma. Se l’operazione Montella coi giallorossi dovesse andare a buon fine i siciliani sarebbero in pole per un eventuale prestito o comproprietà.

Ma molti sudamericani continuano ad essere visionati, come era consuetudine anche negli anni passati, in particolare il Catania segue con interesse l’argentino Pablo Ezequiel de Blasis del Gimnasia La Plata, centrocampista offensivo di 24 anni che andrà entro breve in scadenza di contratto. Non tornerà Maxi Lopez per il quale si cerca l’offerta giusta mentre Pablo Barrientos ha espresso qualche mal di pancia che Pulvirenti conta di risolvere a breve. Partiranno sicuramente Giulio Ebagua e David Suazo, mai utilizzati, così come l’epurato Mariano Andujar, mentre Juan Pablo Carrizo vorrebbe restare; per il Papu Gomez infine è forte il pressing dell’Inter. Ultime news sul ritiro: comincerà in sede il 5 luglio con i sudamericani che invece avranno una proroga di qualche giorno, per il 12 presentazione nell’aula magna dell’Università di Catania.

SHARE