SHARE

La società giallorossa prosegue la ricerca del nuovo allenatore. Per il ruolo si vagliano tutte le ipotesi possibili, a cominciare dal ritorno di Vincenzo Montella, ancora vincolato da un contratto con il Catania ma che dopo una certa resistenza di facciata da parte del presidente etneo Antonino Pulvirenti dovrebbe riuscire a liberarsi. In tal caso l’aereoplanino avrà pista spianata per atterrare a Roma. Se la faccenda dovesse impiegare parecchio tempo il direttore sportivo Walter Sabatini si concentrerà su altri candidati, coi quali già ci sono stati dei contatti segreti. E’ il caso di André Villas Boas, libero dopo la negativa esperienza al Chelsea ma che sembra essere un nome graditissimo anche al direttore generale Franco Baldini. Il tecnico portoghese vorrebbe però trovarsi al timone di un progetto consolidato e Roma in questo momento sembra non esserlo, ma nulla è da escludere.

Nelle ultimissime ore si è vociferato anche di un interessamento per Marcelo Bielsa. L’ex selezionatore di Argentina e Cile comporterebbe però un ingaggio molto importante, maggiore rispetto al milione e mezzo all’anno che percepiva Luis Enrique e che anche Montella ha chiesto, facendo storcere il naso a Sabatini e Baldini. Proprio su Montella, al momento gli aspetti che lo terrebbero lontano dalla panchina giallorossa riguardano oltre all’ingaggio elevato anche lo staff tecnico che non convince i dirigenti capitolini si tratta comunque di ostacoli superabili e non è escluso che da Catania possa arrivare anche qualche giocatore.

Sul mercato, tornerà sicuramente David Pizarro dal prestito infruttuoso al Manchester City, il cileno ha dichiarato che chiuderà la carriera nella capitale alla scadenza del contratto tra un anno, mentre dubbi permangono sul riscatto di Fabio Borini che probabilmente avverrà sui 10 milioni se si vorranno evitare le buste col Parma. Pablo Osvaldo, più volte considerato incedibile, potrebbe invece partire soprattutto a causa delle sue intemperanze. Axel Witsel (laterale destro dell’Ajax), Angelo Ogbonna (difensore del Torino), Michael Bradley (mediano del Chievo), Nicolas Nkolou (jolly difensivo del Marsiglia), Olivier Giroud (bomber dei neocampioni di Francia del Montpellier) e Sergio Almiron (asse portante del centrocampo del Catania) sono altri nomi che si fanno in entrata, ma prima bisognerà vendere, valutando le posizioni di gente come Simon Kjaer e Gabriel Heinze.

SHARE