SHARE

Tanto tuonò che alla fine piovve. Ma lontano da Firenze e dalla Fiorentina, per la cui panchina Claudio Ranieri era dato come favorito. Invece in tre giorni è nata una trattativa con il Monaco che si è conclusa nel pomeriggio di martedì 29 con la firma del tecnico romano, di durata biennale più opzione per un terzo anno. La società monegasca, reduce da un’annata anonima per non dire fallimentare in Ligue 2, la serie b francese, passa così da un tecnico italiano all’altro. Predecessore di Ranieri nel Principato è stato infatti Marco Simone, vecchia conoscenza del calcio italiano che con il Monaco ha anche giocato ad alti livelli quando la squadra del principe Alberto disputava la Champions League. Il Monaco a gennaio aveva già optato per una mezza rivoluzione ingaggiando diversi giocatori, tra i quali l’ex Sampdoria Vladimiri Koman ed il centrocampista greco Alexandros Tziolis. Altri giocatori che hanno militato in squadra italiane per poi accasarsi al Monaco sono il terzino brasiliano ex Atalanta Adriano ed il difensore Andrea Raggi, al Bologna fino a dieci giorni fa.

SHARE