SHARE

Il vecchio sarebbe Diego Forlan, per il quale gli addetti ai lavori considerano concluso il suo ciclo in Europa. Esiste la concreta possibilità che si opti per una rescissione del contratto, con l’uruguaiano che potrebbe fare ritorno in Sud America. Tra le società che lo cercano quelle mostratesi più interessate sono l’Atletico Mineiro (dove gioca l’ex meteora nerazzurra Amantino Mancini) ed il Corinthians (ovvero la squadra in cui Ronaldo, quello vero, ha chiuso la carriera). Rescindere rappresenterebbe per l’Inter una buona occasione per liberarsi di un calciatore oramai troppo condizionato dagli infortuni e già chiaramente entrato nella fase conclusiva della sua carriera. Inoltre le casse del Biscione risparmierebbero ben 4 milioni di ingaggio.

L’altra splendente faccia della medaglia è rappresentata da Philippe Coutinho, apparso rigenerato dai sei mesi di prestito all’Espanyol e che ha mostrato gran colpi nella recente torurnée in Indonesia. Andrea Stramaccioni terrà certamente in considerazione il brasiliano per la prossima stagione, mai come stavolta il gioiellino cresciuto nel Vasco da Gama pare essere sul punto di esplodere e di poter dar ragione a chi, al suo approdo sotto alla Madonnina, lo aveva paragonato al milanista Pato. In attesa di valutare altre situazioni (Sneijder, Castaignos, Pazzini) e con un Lavezzi mai stato veramente vicino a vestire nerazzurro, la Beneamata può contare su Coutinho.

SHARE