SHARE
Uvini
Data di nascita: 3 giugno 1991
Luogo di nascita: Capivari
Nazionalità: Brasiliana/Italiana
Altezza: 187 cm. Peso: 85 Kg.
Ruolo: difensore centrale
Squadra: San Paolo

LA STORIA – Bruno Uvini nasce a Capivari il 3 giugno del 1992 e muove i suoi primi passi calcistici proprio nella società della sua città natale dove resta fino al 2005 quando passa nelle giovanili del Pão de Áçucar Esporte Clube. Dopo due anni di militanza nella formazione gialloblu viene notato dagli osservatori del San Paolo ed entra a far parte del settore giovanile paulista. Uvini in poco tempo grazie alle sue prestazioni ed alle già buone doti individuali diviene un punto fermo delle varie rappresentative giovanili del San Paolo nelle quali nei vari anni ricoprirà sempre il ruolo di capitano. Il suo esordio in prima squadra avviene il 29 settembre del 2010 nel match del Campionato brasiliano perso per 4-2 contro il Gremio, quando a dieci minuti dalla fine sostituisce il compagno Xandao. Entra così stabilmente nel giro della prima squadra dei tricolor paulista guadagnandosi anche altri gettoni di presenza nel corso di questa ultima stagione del Brasileirao, mettendosi davvero in grande luce nel corso del torneo.

Capitano e perno difensivo della rappresentativa Under 20 carioca, nel corso di questa annata 2011 ha vinto con i suoi compagni di squadra prima il Campionato sudamericano Under 20 disputato in Perù e poi il Mondiale di categoria giocato in Colombia la passata estate, attirando grazie alle sue buonissime performance le attenzioni di numerose società italiane ed europee tra cui Roma, Genoa, Inter e Paris Saint-Germain.

CARATTERISTICHE – Difensore centrale dall’imponente stazza fisica, Uvini è senza dubbio uno dei giovani talenti più interessanti e di grande prospettiva di tutto il panorama calcistico brasiliano. Destro naturale, il giovane centrale del San Paolo è molto bravo nel gioco aereo, sfruttando tutti i suoi centimetri e la notevole forza fisica sia in difesa che sulle palle inattive in attacco. Attento e preciso nelle chiusure e nella marcatura degli attaccanti avversari, Uvini possiede anche un buon senso dell’anticipo, che abbinato ad una discreta tecnica di base ne fanno un difensore centrale davvero molto completo, bravo sia in fase di rottura dell’azione che in quella di impostazione. Non è un fulmine dal punto di vista della velocità pura, ma compensa questo difetto con un apprezzabile senso tattico e della posizione. Ha comunque ancora notevoli margini di miglioramento vista l’età e un suo eventuale e magari imminente sbarco in Europa potrà solo che giovargli sotto il profilo tecnico-tattico.

 

fonte: generazioneditalenti.com

SHARE