SHARE

di canio

4) Paul Alcock, Sheffield Wednesday – Arsenal (1998)

A sorpresa alla posizione numero 4 non c’è un calciatore.

Infatti non solo i giocatori sono in grado di portare all’estremo gli effetti di qualche contrasto, ma anche qualche volta una figura d’autorità come l’arbitro entra in scena e presta il fianco alla commedia.

In questo caso, Paolo Di Canio accende la miccia perché coinvolto in uno scambio di opinioni  un po’ troppo caotico. L’attuale allenatore dello Swindon Town (a proposito complimenti per gli ottimi risultati finora ottenuti) viene espulso e così spinge l’arbitro Alcock, ed è qui che inizia lo spettacolo. Va in scena una splendida caduta che ricorda un po’ un povero uomo vittima di attacchi epilettici un po’ le esibizioni sulla pista di ghiaccio di un pensionato ubriaco.

Per questo episodio Paolo venne squalificato per 11 giornate, ma resta intatto il ricordo della performance di Paul Alcock.

Voto: 9.85 

SHARE