SHARE

Pescara-Catania: Assoluto bisogno di punti per il Pescara di Bergodi. Abbruscato stavolta potrebbe riuscire a mettere la palla nella porta giusta, mentre Quintero potrebbe tornare in campo dal primo minuto. Weiss potrebbe dare la scossa dalla trequarti in su e Terlizzi, pur disastroso in difesa, sui calci da fermo è sempre pericoloso. Per il resto si rischiano costantemente imbarcate e gol subiti a raffica, quindi dosate bene i pescaresi in campo.Il Catania deve fare a meno di Bergessio, ma dovrebbe recuperare Spolli. Castro sta dimostrando di essere all’altezza della serie A italiana, Lodi ormai è uno dei centrocampisti più efficaci a livello fantacalcistico. Alvarez potrebbe subire la velocità pescarese, Salifu invece sembra essere un pò troppo irruento. Schierate Almiron: l’argentino pare essere in ottima forma

Cagliari-Juventus: Pulga recupera Pinilla dopo la squalifica, che dovrebbe tornare titolare al fianco di Sau. Contro la Juve si prospettano barricate e ripartenze, quindi consiglio di puntare sulla velocità di Avelar e sulla voglia dell’ex Ekdal. Conti e Astori potrebbero ricorrere alle maniere forti per arginare i bianconeri, tenete in conto qualche giallo. Occhio alle bombe da lontano di Nainggolan. L’attacco juventino, vista la non perfetta condizione di Vucinic, vedrà protagonista Quagliarella. Asamoah potrebbe tornare agli standard di inizio campionato, mentre sulla destra Lichtsteiner, pur avendo recuperato il posto da titolare, può soffrire il contropiede isolano. Schierando Giovinco, andate sul sicuro.

 Atalanta-Udinese: Jack Bonaventura è a secco da qualche partita, ed in questo match potrebbe tornare al gol. Moralez può inserirsi tra le linee ed El Tanque segnare alla sua ex squadra. I difensori soffriranno molto gli attacchi friulani, ma attenti alla vena realizzativa di Peluso. Lasciate fuori Carmona e Lucchini, in partite come queste potrebbero essere ruvidi ed imprecisi. Per l’Udinese è scontato consigliare DI Natale, e Pereyra sembra sempre di più il nuovo Isla per rendimento ed adattabilità in ogni zona del campo. La difesa spesso barcolla, ma Danilo risulta sempre il migliore di quel reparto. Allan si sta dimostrando una bella sorpresa, puntate ancora su di lui. Evitate Armero (brutta copia di se stesso) e Pinzi. 

Bologna-Parma: Dopo la doppia vittoria al San Paolo Pioli vuole continuare la striscia positiva nel derby emiliano. Diamanti e Portanova sono i veri trascinatori: il ritorno del vecchio capitano può aver fatto felici vecchi estimatori e se non lo avete ancora fatto, inseritelo al più presto nella vostra rosa. Taider è il giusto mix di qualità e quantità, schieratelo senza troppi patemi. Lasciate invece fuori Guarente e Morleo, non in perfette condizioni. Gila è troppo incostante, ma quando gioca in casa dà il meglio di se. Donadoni può contare su di un Belfodil in forma smagliante: i fanta-allenatori che si sono fino ad ora sorbiti i suoi 5 adesso possono sorridere e schierarlo con la speranza di vedere bonus e giocate di classe. Marchionni sembra essere tornato giovane nel ruolo di interno, mentre qualche problemino si vede in difesa: se avete alternative, scegliete altro. Biabiany ha una marcia in più, è difficile stargli dietro.

Inter-Genoa: Vista l’assenza di Guarin, “Benji” Palacio torna in attacco dal primo minuto. Con un Milito in forma non certo smagliante, lui e Cassano possono cambiare la partita in qualsiasi momento. Gargano ha nel Genoa una bersaglio abituale, è la partita giusta per schierarlo. Scegliete anche Cambiasso ed il giovane Juan Jesus. Lasciate in panca capitan Zanetti: pur essendo un’istituzione, non porta mai e dico mai bonus. Del Neri sente la panchina traballare e si affida all’artiglieria pesante: Vargas e Jankovic possono tirare in porta quasi da qualsiasi zona del campo. Borriello può fare un importante lavoro dal punto di vista fisico mentre Immobile non si è per niente ambientato in questa squadra e con questo modulo. In difesa è difficile trovare un giocatore sufficiente, ma Granqvist è il più pericoloso in fase offensiva.

Palermo-Fiorentina: Capitan Miccoli di solito fa prodezze davanti ai propri tifosi, così come “Iliciclone”: che siano loro due a fermare la Fiorentina? Kurtic può dare ordine al centrocampo rosanero mentre Garcia e Von bergen sono destinati a soffrire. Dybala titolare: darà la scossa oppure verrà arginato dai difensori viola? La Fiorentina riparte da Jojo e Toni, che insieme assicurano sempre almeno un gol. Aquilani è sempre più leader del centrocampo, così come Savic della difesa. Occhio a Tomovic, che potrebbe avere difficoltà a stare dietro al Romario del Salento. Torna anche Cuadrado, che alterna prestazioni irritanti ad altre devastanti. Sarà la giornata buona? Di certo in questa partita ci saranno tanti gol, quindi evitate i portieri.

 Sampdoria-Lazio: Delio Rossi cambia leggermente modulo, schierando Soriano dietro le due punte. Icardi potrebbe giovare di questa soluzione tattica, così come Eder. Maresca sembra essere il nuovo rigorista: una buona notizia per chi lo ha in rosa. Evitate il maldestro Rossini e un Berardi non in forma smagliante. Obiang potrebbe stupire anche il nuovo tecnico, puntate su di lui. La Lazio scende in campo con la formazione tipo, quindi Klose è un obbligo per tutti. L’unica defezione è quella di Candreva, ma Lulic non ha certo lo stesso rendimento ultimamente. Ciani ha preso il posto di Dias con merito, mentre Konko potrebbe subire il gioco doriano. Lasciate fuori anche Gonzales, mentre puntate forte sul profeta Hernanes.

Siena-Napoli: Esordio in campionato per mister Iachini sulla panchina del Siena, che ripartira con il modulo del suo predecessore. Calaiò vuole dimostrare al Napoli che è ancora in forma e che un suo ritorno in Campania farebbe tutti contenti. Valiani e Rosina potrebbero far male in contropiede mentre Bolzoni può colpire da lontano. Tenete fuori Paci e Dellafiore: Insigne e Cavani saranno sul piede di guerra e renderanno la vita veramente difficile ai difensori toscani. Mazzari ha poblemi sia in difesa che a centrocampo, viste le assenze di Cannavaro, Inler e Dzemaili. Gamberini è l’unico difensore che non sta demeritando: dategli fiducia. Hamsik è decisivo a prescindere dal ruolo in cui gioca, mentre Pandev è in visibile difficoltà di condizione. Maggio è anch’egli sottotono, mentre Zuniga potrebbe fare la differenza sulla sinistra. Tenete a riposo Berhami e Britos.

Torino-Chievo: Visto l’infortunio di Santana, dare una chance a Birsa potrebbe essere un’opzione fruttuosa per chi lo ha in rosa. Bianchi e Cerci sono invece delle certezze, specialmente in casa. D’Ambrosio torna titolare e potrebbe continuare sulla scia delle buone prestazioni di inizio campionato. Lasciate fuori invece Basha e Darmian, che potrebbero perdere i duelli con gli avversari veronesi. Per gli scaligeri conviene cavalcare l’ottimo periodo di forma di Alberto Paloschi: lui e Thereau sono una coppia molto ben assortita e potrebbero mettere seriamente in difficoltà la difesa del Toro. Occhio anche ad Hetemaj: dopo un inizio di campionato così così ora è protagonista di prestazioni davvero intense, riversandosi spesso e volentieri nella metà campo avversaria. Fate attenzione ad Andreolli e Dainelli: si prospetta uno scontro fisico con Bianchi ed i due difensori lo faranno sudare. Sanno però anche essere duri nelle entrate, quindi non sono da escludere cartellini a go go. Anche per questo motivo lasciate fuori il giovane Cofie e Rigoni.

Roma-Milan: Si prospettano tanti gol all’Olimpico: Totti e Lamela tornano a giocare insieme e potrebbero, insieme a Pjanic, creare numerosi grattacapi ad i giocatori milanisti. Se la vedranno invece brutta Castan e Piris, vista la condizione strepitosa di El Shaarawy e De Sciglio. Non sono ancora certo della prestazione di De Rossi: aspettate ancora prima di dargli fiducia. Nel Milan Nocerino sembra essere tornato quello dell’anno scorso ed i suoi inserimenti possono far male alla retroguardia giallorossa. Mexes non sarà certo l’uomo partita contro i suoi ex compagni, così come Ambrosini. Puntate invece forte sul brasiliano Robinho.

SHARE