SHARE

Túlio-Maravilha

Túlio Humberto Pereira Costa, detto Túlio Maravilha o solo Túlio è un vero e proprio simbolo del calcio brasiliano.

A 43 anni compiuti non ha ancora intenzione di appendere le scarpette al chiodo, infatti tuttora gioca per il Botafogo con un unico obiettivo, raggiungere i 1000 gol in carriera.

La carriera di Tulio è ricca di titoli e di esperienze al di fuori del Brasile sia in Europa che in Asia, addirittura nel 2008, quando ormai secondo i suoi calcoli aveva raggiunto gli 813 gol, è stato eletto aldermanno nella capitale dello stato di Goias, insomma, un vero e proprio personaggio che non smette mai di sorprendere.

Dotato di una grandissima abilità tecnica ha fatto coppia con grandi calciatori come Bebeto e  Denilson e negli ultimi anni ha sempre puntato, come detto, ad un unico e grande obiettivo, raggiungere i 1000 gol . Un record che la federazione brasiliana però non gli riconosce, contando solo 700 gol e non le reti segnate in amichevoli e partite d’esibizione che invece rientrano nel computo personale del caro Tuli0. L’occasione di conquistare l’incredibile record è arrivata durante un’amichevole vinta dal suo Botafogo contro il Rio Branco per 4 a 1…proprio qualche giorno fa.

Proprio a pochi minuti dalla fine dopo aver già realizzato una doppietta ed essere arrivato a 999 gol segnati, ecco l’occasione d’oro, la palla sognata da una vita, uno dei gol più facili da realizzare, un tocco leggero e il compagno d’avventura, di vita si depositerà tranquillamente in rete suggellando una carriera straordinaria. Sembra un sogno, una favola, qualcosa di già scritto…ma il destino si sa è beffardo e per Tulio anche un’occasione così semplice diventa un incubo.

Preso dall’ossessione del 1000esimo gol spara altissimo e rimanda inevitabilmente l’appuntamento con la storia, una vera beffa, soprattutto considerando la considerazione che un grande giornalista come Armando Nogueira aveva di lui:

« Quando Túlio è in campo, non esiste gol banale. »

SHARE