SHARE

icardi juve

Ritorna la serie A e con il botto. 

Già nell’anticipo delle 12 l’Udinese aveva regalato la prima sorpresa di giornata battendo nettamente 3 a 0 l’Inter grazie ai gol di Di Natale (doppietta) e Muriel; ma è il pomeriggio che regala clamorosi colpi di scena.

La Juventus viene sconfitta in casa per la seconda volta in stagione dalla Sampdoria di Delio Rossi.

Eroe della giornata l’argentino Icardi che, dopo aver realizzato il gol vittoria nel derby, realizza la doppietta che stende i bianconeri. Rammarico e proteste per la Juve che in superiorità numerica da metà del primo tempo non approfitta del regalo concesso da Berardi (doppia ammonizione per lui) e si lascia sorprendere dai blucerchiati che con ardore e tanta tanta “legna” strappano una vittoria miracolosa.

Juventini in vantaggio con Giovinco su rigore (pessima partita la sua) concesso per fallo di Berardi su Marchisio, poi l’espulsione del difensore blucerchiato che sembra portare la partita in netta discesa. A sorpresa nel secondo tempo Icardi in contropiede inganna Buffon con un diagonale e realizza il pareggio; dopo 16 minuti di assedio Juve, ancora la punta argentina in contropiede su assist di Obiang scaglia una sassata sul primo palo e porta in vantaggio i suoi. Finisce così, con un forcing estremo dei padroni di casa che non riescono a trovare il pareggio, soprattutto con Vucinic. Prima vittoria per Delio Rossi e primi gol della Samp sotto la sua gestione.

L’altra sorpresa arriva da Firenze dove il Pescara sbanda ma riesce a strappare un’insperata vittoria, una vera e propria impresa. Prima Jonathas poi Celik siglano il trionfo dei delfini che approfittano della poca verve degli uomini di Montella. Vittoria sofferta ma che consente alla squadra di Bergodi di guardare alla salvezza con maggior ottimismo; brutto stop per i viola che forse distratti dall’acquisto in settimana di Giuseppe Rossi non hanno dato vita ad una prestazione all’altezza. Migliore in campo Mattia Perin.

Anche il Milan soffre contro un Siena coriaceo ma porta a casa i 3 punti grazie a Bojan e a Pazzini su rigore, di Paolucci il gol che decreta il 2 a 1 finale. Il Siena si dimostra squadra tosta e difficile da affrontare, ostacola il gioco dei rossoneri e solo un jolly dell’ex punta del Barcelona riesce a sbloccare una partita stregata. Milan che con lo stop di Inter e Fiorentina si rilancia in zona Champions.

Negli altri campi vittoria all’ultimo secondo del Parma che batte 2 a 1 il Palermo. Belfodil sblocca il punteggio, Budan realizza con un gran colpo di testa quello che a tutti sembrava il definitivo pareggio. Ma nell’ultimo assalto Amauri, l’ex di lusso, trova la zampata giusta e porta i 3 punti ai ducali. Il Genoa di Del Neri batte il Bologna per 2 a 0 grazie ad una doppietta di Borriello nel giro di venti minuti che consente a Del Neri di respirare; infine il Chievo batte l’Atalanta grazie al primo gol in serie A di Cofie, quarta sconfitta consecutiva per l’Atalanta.

Ecco la classifica in attesa del posticipo Napoli – Roma:

Schermata 2013-01-06 a 17.01.35