SHARE

248644_417468451667281_730576334_n

Stramaccioni ora può sorridere.

Ecco quanto dichiarato nel post partita di Inter-Pescara: ”E’ andata bene perché la sensazione importante è che l’Inter stia ritrovando la presenza in campo. Abbiamo fatto passi avanti nel gioco rispetto a precedenti partite con squadre che si difendono molto”. ‘Pur con tanti giocatori indisponibili abbiamo costruito tanto e concesso pochissimo, forse anche per questo il Pescara dopo due vittorie importanti ha faticato. Ora abbiamo davanti tante gare ma sembra che con i rientri potrò gestire meglio giocatori con i cambi”. Da inizio anno lavoriamo molto sui giovani perché sono un patrimonio importante della società. Qualcuno poteva storcere il naso per l’esordio dal primo minuto di Benassi, ma per me stasera aveva le qualità per giocare insieme a Zanetti e si è fatto trovare pronto: è un classe ’94 e ce lo teniamo stretto. Per quanto riguarda Cassano non c’è nulla da chiarire, è una reazione normale perchè stavamo costruendo molto, lui aveva avuto diverse occasioni e voleva segnare. Questo dimostra il suo attaccamento alla maglia, ma io ho ritenuto che fosse la partita ideale per far esordire Rocchi, anche perchè ora si apre un periodo in cui giochiamo anche il martedì. E poi noi abbiamo preso Rocchi proprio per questo motivo: abbiamo cercato di completare il pacchetto offensivo per far rifiatare chi gioca sempre, un problema del girone d’andata. E stasera ho potuto lasciare in panchina Milito e lo avrò al massimo domenica prossima”.