SHARE

SOCCER: SERIE A; JUVENTUS-UDINESE

Stavolta, a differenza di molte altre volte sono stato facilitato dalle prestazioni poco brillanti della domenica e dai tanti pareggi. Infatti Napoli e Lazio rimangono a braccetto a 43 punti pareggiando rispettivamente con Fiorentina e Palermo. Proprio i pareggi del Napoli e della Lazio lasciano strada libera alla Juventus. I bianconeri sono senza ombra di dubbio il Team Of The Week. Tornano a vincere e allungano di nuovo sulle inseguitrici.

Dopo la sconfitta contro la Sampdoria e il pareggio col Parma, sembrava che qualcosa iniziasse a scricchiolare nella macchina perfetta. Senza Pirlo, Marchisio e il solito Chiellini Conte aveva bisogno di conferme. E le ha ottenute.

Ma soprattutto le ha ottenute con la squadra in emergenza.

Beh, emergenza! Se in emergenza si schiera un giovane campione dal futuro assicurato come Pogba, tutti vorrebbero costantemente essere in emergenza.

E’ proprio il giovane francese, meraviglioso colpo di mercato estivo, a portare in vantaggio la Juventus. Il gol è di una bellezza senza pari. Potenza e precisione sono dosate alla perfezione. Il pallone lascia il piede destro del numero 6 juventino e dopo un attimo è sotto l’incrocio dei pali della porta difesa da Padelli.

L’Udinese, con Di Natale entrato solo nella ripresa e non al meglio, ha due occasioni limpide per il pareggio con Luis Muriel. Ma il colombiano grazia la Juve.

Ma come si dice sempre: gol sbagliato, gol segnato. E a segnare è ancora Pogba. Il giovane di origini della Guinea segna un altro eurogol. Sempre da lontano, sempre di destro, sempre alla destra del portiere.

Due a zero a metà ripresa e i tifosi possono gioire per aver ritrovato la loro Juventus.

Fosse finita qui oggi avremmo risentito il solito ritornello, oramai anche fastidioso, di una Juve con attaccanti che non segnano mai. Invece non finisce qui. Prima Vucinic e poi Matri arrotondano il risultato. Due attaccanti in gol. Un calcio alle critiche.

Ma mi chiedo, sono giustificate queste critiche? La Juventus ha il miglior attacco (proprio in questo turno ha sorpassato la Roma) e soprattutto ha la migliore difesa. E poi, dove sta scritto che devono segnare per forza gli attaccanti? Forse valgono di meno i gol segnati dagli altri elementi della squadra?

La Juventus da due anni sta dominando il campionato. E ha piazzato una zampata proprio nel momento che sembrava più favorevole agli inseguitori. Lazio e Napoli sono state rispedite a 5 punti. A una distanza che dà maggiore sicurezza, dovendo affrontare entrambe le squadre in trasferta.

Un ultimo appunto è d’obbligo. Caro Sir Alex Ferguson, ma come si fa a non rinnovare il contratto ad un ragazzo nato nel 1993 (lo scrivo per farlo risaltare di più: millenovecentonovantatre) che gioca con la saggezza di un trentenne e che soprattutto ha il futuro tutto dalla sua parte? A 19 anni si può solo migliorare.