SHARE

emeghara

Lui è Innocent Imeghara, l’uomo nuovo dell’attacco del Siena. Colpevole solo di aver fatto un esordio da titolare coi fiocchi, andando a segno contro l’Inter alla sua prima apparizione dall’inizio in Serie A (l’esordio assoluto c’è stato contro l’Udinese la settimana scorsa), procurandosi il rigore del 3-1 e fornendo una prestazione da urlo. Ha detto di lui nel dopo partita l’allenatore Beppe Iachini: “Conoscevamo le sue potenzialità, lo abbiamo visionato in vari dvd e non è stato difficile prenderlo, noi ci puntiamo ad occhi chiusi”. Perché il calcio è così, come la vita in fondo: da un giorno all’altro, da un momento all’altro, passi da essere uno tra i tanti per poi ritrovarti sulle prime pagine di tutti i giornali. Ecco chi è Innocent Emeghara allora: da carneade della Ligue 1 a uomo del giorno nel campionato italiano.

Nativo di Lagos, in Nigeria, ottiene la cittadinanza svizzera ed è qui che muove i primi passi calcistici, facendosi notare nel settore giovanile dello Zurigo. Non arriva in prima squadra perché passa al Winterthur, compagine di seconda divisione elvetica, convinto delle sue capacità, e tale fiducia viene ripagata con 17 reti in 27 presenze, quanto basta per vestire la più prestigiosa maglia del Grasshoppers, l’altra squadra di Zurigo. Anche con le cavallette Emeghara si comporta bene, mettendo a segno 14 reti in 40 apparizioni fino ad agosto 2011, quando a prenderlo sono i francesi del Lorient. Con i Merlu il posto da titolare non è sempre garantito, ma il nigeriano-svizzero sigla 5 gol in 27 presenze, oltre ai 5 in 6 match giocati con l’Under 21 della Svizzera e le 7 presenze nella Nazionale maggiore.

Con questo suo score personale attira l’attenzione degli osservatori del Siena. E la storia è il presente. Per Emeghara questa improvvisa celebrità rappresenta anche una piccola rivincita contro chi ha ironizzato sulla sua silhouette, vedendo in lui un novello Ailton, il centravanti con la pancetta divenuto celebre allo Schalke 04. Emeghara non avrà lineamenti finissimi (su Wikipedia si è giunti a scrivere che pesasse 103 kg) ma ha fatto vedere di avere fame di vittorie, se con i suoi gol il Siena si salverà siamo certi che avrà un posto fisso gratuito in tutti i ristoranti della città del Palio.