SHARE

antonio_conte

Archiviata la pratica Celtic e ottenuta la qualificazione ai quarti di finale di Champions League, l’attenzione in casa Juve si è catalizzata tutta su unico uomo: Antonio Conte da Lecce.

 

VETRINA EUROPEA In particolare quello che interessa in questo momento è sapere se sulla panchina bianconera la prossima stagione ci sarà ancora lui a trascinare i suoi giocatori. Fino a qualche mese fa tale dubbio era da ritenersi pleonastico, nessuno dubitava del fatto che Conte ambisse a diventare il Ferguson di Vinovo. Ora, però, lo straordinario lavoro del tecnico salentino sta saltando all’occhio di mezza Europa, complice l’ottima Champions League finora condotta dalla Juventus. Proprio l’aver riportato ‘Madama’ nel G8 del calcio europeo dopo sette anni  ha rinvigorito ancor di più l’interesse, di Real e Chelsea su tutti, per l’ex capitano bianconero. Interesse più che giustificato se si pensa, come ama ricordare Conte, che diciotto mesi fa la Juventus chiudeva per la seconda volta consecutiva settima in Italia, oggi è tra le prime otto squadre d’Europa.

RINNOVO IN VISTA Conte dal canto suo è sereno, sa bene che ha un contratto fino al 2015 rinnovato la scorsa estate nonostante l’imminente ciclone scommesse e di questo è molto riconoscente ad Andrea Agnelli, il rapporto con la società e la dirigenza è molto saldo, riveste un ruolo molto influente anche in sede di mercato e soprattutto allenare la Juventus è il suo sogno  e obiettivo da sempre. Certo, in qualche dichiarazione ha aperto ad un futuro all’Estero, ma quel futuro è da considerarsi ancora molto lontano sia per volontà di Conte che della società. Antonio alla Juventus sta benissimo, è l’idolo indiscusso dei suoi tifosi, con i quali il rapporto già idilliaco si è rinsaldato ulteriormente nel periodo della squalifica per omessa denuncia, e vuole riportare la sua Juventus ai fasti di quella in cui sgroppava con la fascia al braccio. Non a caso il vero obiettivo del tecnico bianconero è vincere la Champions entro il 2015, obiettivo che condivide con la società. Questa non ha mai manifestato il minimo dubbio circa il futuro del suo tecnico, l’ipotesi di separarsi non viene neanche presa in considerazione. Tuttavia in corso Galileo Ferraris sanno bene che più la Juventus farà bene in questi mesi, più fioccheranno le offerte per il suo condottiero, motivo per cui nelle prossime settimane si inizierà a discutere di un nuovo prolungamento del contratto di Conte (con annesso ritocco all’ingaggio) per blindarlo definitivamente e mettere a tacere anche le sirene più insistenti.