SHARE

Lamela esulta dopo il gol

Nel match dove tutti aspettavano i super-bomber Totti e Di Natale arrivano i gol dei compagni di reparto. L’espulsione di Hertaux ci priva forse di un finale più avvincente per un pareggio che sta un po’ stretto alla Roma. 

UDINESE

Brkic 6 : Bravo e fortunato su Florenzi, non può nulla sul gol di Lamela. Indeciso in uscita in un paio di circostanze da calci piazzati.

 Hertaux 5 : Nel momento migliore dei suoi si fa cacciare con un intervento fin troppo duro su Florenzi, ancora molto lontano dalla porta.

Danilo 6 : Partita con poche sbavature per il centrale brasiliano. Soffre con tutta la sua retroguardia il finale con l’uomo in meno.

 Domizzi 6 : Lamela è un brutto cliente dalle sue parti ma riesce tutto sommato ad arginarlo.  Ammonizione discutibile ma forse un pochino cercata per la scenata in aria giallorossa.

 Basta 5,5 : Prestazione  opaca per il laterale serbo. Mai pericoloso sulla fascia, s’inserisce poco e crossa meno.

 Badu 5,5 : Un po’ spaesato al centro, inizia a rifiatare  dopo l’uscita di Totti. Elemento funzionale nel corposo centrocampo friulano ma stasera poco incisivo.

 Allan 6 : Un tantino meglio del suo compagno di reparto, recupera qualche pallone importante. Cerca fortuna con qualche inserimento  palla al piede ma non trova quasi mai la conclusione.

 Gabriel Silva 4,5 : Decisamente il peggior in campo. Perde ingenuamente palla in occasione del vantaggio della Roma e continuerà per tutto il match a sbagliare tantissimi appoggi.  Graziato quando atterra Torosidis in aria di rigore.

 Maicosuel 6 : La sua partita vive di due fiammate. Quando serve intelligentemente a limite dell’aria Di Natale dopo pochi minuti e quando fa partire l’azione del gol di Muriel. (dal 70’) Pereyra 6 : Entra con il piglio giusto ma predica nel deserto.

 Muriel  6,5 :  La difesa della Roma è piazzata molto bene e nel primo tempo gira a largo dall’aria di rigore. Nella ripresa però confeziona un ottimo spunto personale che regala il pareggio ai friulani. (dal 74’) Angella (s.v.)

 Di Natale 5,5 : Ingabbiato dai centrali della Roma, riesce a trovare la conclusione in una sola circostanza. Troppo poco per uno come lui. Cala vistosamente nel secondo tempo. (dal 84) Ranegie (s.v.)

 

 ROMA 

Stekelenburg  5,5 : Bravissimo nel duello con Di Natale ad inizio partita, si fa beffare clamorosamente sotto le gambe dalla conclusione defilata di Muriel.

 Piris 6 : Sempre più a suo agio nella difesa a tre di Andreazzoli, sembra aver trovato la sua giusta dimensione in questa Roma.

 Burdisso 5 : Un’altra prestazione sottotono per l’argentino. Si fa bere come un crodino da Muriel in occasione del pareggio.

 Castan 6,5 : Al rientro dopo lo stop, scende in campo con grande tranquillità e gioca una partita senza sbavature. Argina senza difficoltà lo spento Basta.

 Torosidis 6,5 : Sempre più dentro ai meccanismi di questa Roma. Affonda spesso e volentieri sulla destra dove stava quasi per procurarsi un rigore non visto dall’arbitro Guida.

 De Rossi 5,5 : Un po’ meglio in fase di rottura che d’impostazione, sembra ancora molto lontano dalla migliore condizione.

 Florenzi 6,5 : Anche stasera si conferma tra i migliori nel suo ruolo di tutta la serie A. E’ il giocatore che crea maggiori problemi in aria friulana propiziando con un colpo di testa il gol giallorosso. (dal 84’) Nico Lopez (s.v.)

 Marquinho 5,5 : Sacrificato in fase di copertura diventa molto poco lucido nelle poche proiezioni offensive. Da rivedere questa sua posizione defilata in campo. (dal 86’) Balzaretti (s.v.)

 Perrotta 6,5 : Non si butterà più dentro come qualche stagione fa ma mette tutta la sua esperienza al servizio della squadra compensando alle mancanze di De Rossi.

 Lamela 6 : Sornione El Coco questa sera. Nel primo tempo tocca un pallone e lo deposita in rete. Grazie al gol di stasera diventa il miglior marcatore stagione della squadra.

 Totti 6,5 : Dai suoi piedi partono tutte le azioni offensive giallorosse, come nel gol del vantaggio. Esce dopo un’ora esatta di gioco e per la Roma si spegne la luce. Rallenta la corsa verso Piola.  (dal 60’) Osvaldo 5 : Entra in maniera abbastanza svogliata, giochicchiando con la palla qua e la. Ha l’occasione del gol-vittoria ma spreca a tu per tu con Brkic. 

SHARE
Previous articleSerie A, un pareggio con poche emozioni
Next articleLamela, tante reti per (quasi) nulla

Nato nel 92′ in quel di San Felice a Cancello (CE), cresciuto con il mito di Ronaldo Luìs Nazàrio de Lima. Aspirante giornalista sportivo studio Scienze della Comunicazione all’Università di Salerno.
Citazione preferita :” Nella vita non esiste il pareggio”