SHARE

lazio fiorentina

Una grande Fiorentina espugna l’Olimpico.

Gli uomini di Montella infliggono una netta vittoria alla Lazio, di rilevanza fondamentale nella lotta per l’Europa. Conferma per Ederson; Mauri e Onazi in panchina. Viola con Cuadrado a supporto di Jovetic-Ljajic. I biancocelesti partono bene, fanno la partita ma è notevole la lotta a centrocampo e la Fiorentina non è inerme al predominio territoriale degli uomini di casa.

Dopo alcune fiammate dei laziali e un pressing asfissiante che costringe Pizarro a perdere troppi palloni,  i viola si ricompattano e con il solito possesso palla, grazie ad una tecnica eccelsa, aumentano il ritmo e si rendono pericolosi. Al 20′ la svolta: Ljajic serve Jovetic che con un perfetto destro all’angolino da fuori area batte Marchetti, Lazio 0 Fiorentina 1, e gli uomini di Petkovic sorpresi faticano a riprendersi.

La reazione c’è, ma è tardiva. Il forcing nel finale del primo tempo vede i biancocelesti vicino al gol con Dias che però cicca incredibilmente il pallone.

Si riprende e dopo 5 minuti la Fiorentina sigla il raddoppio e mette a segno il colpo del knock-out. Destro vincente su punizione di Ljajic con Marchetti non è esente da colpe.

A questo punto si fa durissima per i biancocelesti che oltre alla sconfitta vengono scavalcati in classifica proprio dai viola. La seconda frazione viene gestita egregiamente dagli ospiti che amministrano senza problemi il doppio vantaggio. Nervosismo, stanchezza e pesantezza del campo mettono in ginocchio i padroni di casa anche se è da sottolineare l’orgoglio messo in mostra fino all’ultimo minuto. Ma la Lazio stasera non c’è e non riesce ad esprimere un gioco all’altezza della situazione, mettendo in mostra una manovra troppo spezzettata ed elaborata.

La Lazio conferma il suo momento difficile ed incappa in una Fiorentina che oltre a vincere meritatamente la partita infligge alla squadra laziale una lezione di gioco. L’Europa League si fa sentire nelle gambe degli uomini di Petkovic, ma non bisogna sottovalutare l’impresa della Fiorentina, capace di imporre il proprio gioco e tornare a casa con 3 punti meritatissimi.

SHARE
Previous articlePacchi dall’estero: can Sabau non morde
Next articleSerie A, Gilardino sbanca San Siro
Classe '85. Fondatore e direttore editoriale di MaiDireCalcio (ora Contrataque), istintivo sognatore napoletano. Ho scritto per PianetaNapoli.it, ora sono redattore per NapoliCalcioLive.com, web content per jobyourlife.com e pagellista per calciomercato.it. Laurea in Economia, giornalista pubblicista, baggista e folle appassionato del Crystal Palace. Twitter @claudioc7 Facebook facebook.com/ChandlerBing85