SHARE

BAYERN ARSENAL FOTO

Il Bayern Monaco passa ai quarti di finale ma rischia fino alla fine. Vittoria inutile per i londinesi che a questo punto rimpiangono la bruttissima prestazione dell’andata. I due gol nei minuti iniziali e finali di Giroud e Koscielny.   

BAYERN MONACO-ARSENAL 0-2 (0-1)

Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer, Lahm, Dante, van Buyten, Javi Martinez, Alaba, Luiz Gustavo, Robben, Muller, Kroos (80′ Tymoshchuk), Mandzukic (72′ Gomez). A disp.: Starke, Rafinha, Contento, Shaqiri, Pizarro. All.: Heynckes.
Arsenal (4-2-3-1): Fabianski, Jenkinson, Mertesacker, Koscielny, Gibbs, Arteta, Ramsey (72′ Gervinho), Cazorla, Rosicky, Walcott (72′ Oxlade-Chamberlain), Giroud. A disp.: Mannone, Vermaelen, Diaby, Coquelin, Arshavin. All.: Wenger.
Arbitro: Pavel Kralovec (Rep. Ceca).
Marcatori: 3′ Giroud, 85′ Koscielny.
Note – Ammoniti: Gibbs, Rosicky, Giroud, Mertesacker, Cazorla (A), Lahm, Javi Martinez, Gomez (B); Espulsi: –

 

PAGELLE 

BAYERN MONACO

Neuer 5,5 : Prende due tiri in tutta la partita ed entrambi diventano gol e per questo non può essere sufficiente.

Lahm 5,5 : E’ la prima fonte di gioco dei bavaresi ma stasera non punge come suo solito. Impreciso nei pochi cross effettuati

Van Buyten 5,5 : Si divide con i suoi compagni di reparto le responsabilità del primo gol. Apparso un po’ in affanno per tutta la partita.

Dante 5,5 : Male in occasione del primo gol e male in fase di costruzione. Si riscatta con un chiusura provvidenziale su Gervinho.

Alaba 5 : Inizio da incubo per lui con il vuoto che lascia sulla sua fascia spalancando le porte al primo gol. Male anche la fase offensiva con pochi cross fuori misura.

Martinez  5 : Probabilmente soffre l’assenza suo fianco di uno come Schweinsteiger ma stasera veramente male il basco. Nel finale si fa ammonire (salterà i quarti) ma soprattutto si fa sovrastare in occasione del raddoppio Arsenal.

Gustavo 5,5 : Ingrato compito di sostituire l’insostituibile Schweinsteiger, buon palleggio ma male nella fase di rottura.

Muller 6,5 : Corre per tutti i 90 minuti su tutto il fronte d’attacco risultando il più attivo dei suoi. Confeziona un assist stupendo di tacco per Robben che spreca.

Kroos 5,5 :  Troppo arretrato e troppo centrale. Finisce con il pestarsi spesso i piedi con Robben. Male nelle conclusioni. (dal 79’) Tymoschuk (s.v.)

Robben 5,5 : Se i suoi fossero stati eliminati quanto sarebbe pesato con quel mancato a tu per tu con il portiere ? Per il resto sempre pericoloso ma poco cinico.

Mandzukic 5,5 : Con i tre trequartisti alle spalle deve per forza sacrificarsi con un gioco di sportellate e sponde. Buon spirito di sacrificio ma poca qualità.  (dal 72’) Gomez (s.v.)

 

ARSENAL

Fabianski 7 : Sono pochissimi i portieri che posso fregiarsi di essere usciti indenni dall’Allianz Arena e lui ci riesce. Ipnotizza Robben sul finale tenendo vive le speranze dei suoi.

Jenkinson 6 : Niente di trascendentale per il giovane terzino anglo-finlandese che con un Alaba così non corre grandi rischi.

Mertesacker 6,5 : Un tedesco contro i tedeschi è un evento raro ma lui non soffre questo dualismo interno. Fortissimo di testa respinge tutti gli attacchi bavaresi.

Koscielny 7 : Prestazione da gigante per il centrale francese. Impeccabile in fase difensiva, trova il gol con un perfetto stacco di testa.

Gibbs 6 : Come per il collega di destra, mantiene la posizione e si limita al compitino difensivo.

Arteta 6 : Punto di riferimento del centrocampo, i palloni passano tutti dalle sue parti. Riscatta in parte la pessima prestazione dell’andata.

Ramsey 6 : Meglio in fase difensiva che in quella di costruzione. Timido, non s’inserisce mai come suo solito.  (dal 71’)

Gervinho 6 : Lo premiamo per quell’ottimo movimento che stava quasi per condannare i tedeschi all’eliminazione.

Walcott 6 : Parte fortissimo con l’assist per il primo gol ma poi si spegne con il passare dei minuti. Potrebbe affondare sulla fascia di Alaba ma è meno propositivo del solito. (dal 71’) Chamberlain (s.v.)

Rosicky 7 : Intramontabile il Piccolo Mozart, combatte su ogni pallone con grande tenacia ma soprattutto grandissima qualità. Bandiera Gunners.

Cazorla 6,5 : E’ un furetto e con la sua stazza mette in difficoltà i “macchinosi” centrali bavaresi. Suo l’assist del secondo gol.

Giroud 6,5 : Puntuale in aria in occasione del primo gol che cambia la partita. Si batte come un forsennato per tutti i 90 minuti.