SHARE

wilfried bony

Sicuramente in pochi avranno mai sentito parlare di Wilfried Bony, ventiquattrenne attaccante ivoriano ora in forza ora agli olandesi del Vitesse. Ed è un peccato, perché nelle ultime due stagioni Bony sta segnando gol a raffica e si sta proponendo come uno dei centravanti più prolifici dell’intero panorama europeo. Alto 1,82 per 88 chilogrammi, Bony è un attaccante che si muove molto, venendo molte volte anche dietro per impostare l’azione, è abile tecnicamente, rapido negli spazi stretti nonostante il fisico importante e anche veloce negli allunghi in profondità, molto frequenti nel suo gioco. Adora inoltre l’utilizzo del colpo di tacco, con cui ha segnato diverse reti, la più importante delle quali è stata sicuramente quella che nel recupero ha permesso al suo Vitesse di sconfiggere il Feyenoord.

Ma ora analizziamone i numeri e la carriera.

Dopo aver cominciato a giocare con la squadra della sua città, il Maracanà Bingerville, ed essere poi approdato all’Issia Wazi, col quale ha vinto la coppa nazionale e il riconoscimento come capocannoniere del campionato, nel 2008 viene acquistato dallo Sparta Praga, club dove resterà per due stagioni e mezzo, per 250mila euro.

La prima annata è ovviamente di ambientamento nel calcio europeo e Bony la spende in parte anche nella squadra B dello Sparta, ma, nonostante ciò, riesce comunque a totalizzare 16 presenze e 3 reti in campionato con la prima squadra. L’anno dopo comincia a trovare più spazio e parte titolare in ben 26 gare di campionato, 2 di coppa e 9 di competizioni internazionali, segnando ben 13 gol (di cui 4 nell’allora Coppa UEFA), e partecipando così alla vittoria del campionato dello Sparta e alla qualificazione per i preeliminari di Champions League.

Ma quella 2010/2011 è la stagione della sua consacrazione: fino a gennaio 17 reti in 20 partite tra campionato ed Europa, con prestazioni così convincenti da meritare (proprio nell’ultimo giorno di mercato) il trasferimento in Olanda per la non esagerata cifra di 4,1 milioni. Debutta nel Vitesse solo un mese dopo, tra l’altro segnando, ma da lì a fine stagione colleziona solamente altre 6 presenze e altre 2 reti. L’anno scorso però, Bony comincia a mandare segnali del suo grande miglioramento, trovando posto in squadra come titolare inamovibile e segnando ben 17 gol in campionato più 1 in coppa d’Olanda.

Ma in questa stagione Wilfried si sta rivelando ancora più dominante! Già 26 reti in campionato in sole 24 presenze (più altre 2 marcature nei preliminari di Europa League)! Numeri da capogiro che lo portano abbondantemente in vetta alla classifica marcatori dell’Eredivisie e attirano l’interesse dei grandi club d’Olanda e non solo, dato che si parla, anche se finora non ci sono stati contatti veri e propri, di interessi di Liverpool,  Juventus e di molti club russi. Certo è che Bony in estate lascerà il Vitesse, come confermato anche dal suo agente, il quale parla di un accordo verbale con la società e anche del campionato di preferenza dell’attaccante ivoriano: la Premier League. E i Reds gongolano.

SHARE