SHARE

ponzo

Paolo Ponzo, ex giocatore del Modena con anche due stagioni in Serie A, è scomparso in seguito ad un malore accusato nel corso della gara podistica Maremontana. Lo sfortunato atleta, attuale allenatore del settore giovanile del Savona calcio, è stato soccorso sulle alture di Balestrino, in una zona impervia, dove gli operatori del 118 assieme ai vigili del fuoco ed il soccorso alpino hanno lavorato per ore per trasportarlo con la barella verso un mezzo che potesse condurlo al Santa Corona di Pietra Ligure. Qui Ponzo è giunto in condizioni disperate ed è deceduto. Inutili i tentativi di rianimazione: un arresto cardiaco non gli ha lasciato scampo.

Un lutto inimmaginabile nel mondo sportivo. Classe 1972, Ponzo era originario di Cairo Montenotte e viveva con la moglie e i tre figli a Bardineto. Da centrocampista, aveva iniziato la sua carriera nel Vado: in maglia rossoblù ha disputato 3 stagioni in Eccellenza, tra il 1988 e il 1991. In seguito ha collezionato 43 presenze in serie A in 2 stagioni con la maglia del Modena e 215 presenze in serie B, in particolare nel Cesena e nel Modena, ma anche con i colori di Ravenna, Montevarchi, Savoia e Spezia. La militanza in fasce alte, però, non gli ha mai assicurato stipendi da capogiro, tanto che gli era stato dato simpaticamenti il soprannome di “calciatore proletario”.