SHARE

Si scrive Scopigno Cup, ma si legge “vetrina per i giovani talenti”. Da domani a sabato 30 marzo gli occhi di appassionati e di molti osservatori saranno puntati su Rieti e i Comuni limitrofi, dove si disputerà al Scopigno Cup, torneo internazionale di calcio giovanile. La manifestazione è patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e nel corso degli anni è diventata una delle più prestigiose a livello europeo. Il motivo? A calcare questi campi sono stati, con le formazioni giovanili, talenti del calibro di Wesley Sneijder, Sebastian Giovinco, Simone Pepe, Alberto Aquilani, Fernando Torres, Gerard Piqué, Philipp Lahm e Daniele De Rossi. Insomma, un vero e proprio Trofeo di Viareggio per i talenti più piccoli, visto che si parla di squadre Under 16.

L’anno scorso a vincere fu la Roma, che proprio quest’anno apre la manifestazione nel derby contro la Lazio. Prima del derby, che sarà trasmesso alle 18 in diretta da Raisport 1, però, si affronteranno Ascoli e TernanaZenit San Pietroburgo e Perugia. Giovedì 28 marzo Roma di nuovo in campo, questa volta contro Rieti. Poi toccherà a Cagliari-Ascoli e a Milan-Perugia. Proprio fra i rossoneri sarà schierato uno dei maggiori “osservati speciali” e fra i più talentuosi del torneo: Hachim Mastour. Uno, per intendersi, che a soli 15 anni è stato paragonato a Zinedine Zidane, Juan Román Riquelme e Wesley Sneijder. Da quando è arrivato al Milan, Mastour non ha disatteso le aspettative mostrando in campo numeri da campione e anche alla Scopigno Cup si prevedono magie. Tanto da farlo essere uno dei maggiori candidati per il Premio Mirko Fersini, che va al giovane più promettente.

La partita fra Lazio e Rieti aprirà le gare di venerdì 29 aprile a cui seguiranno quelle fra Ternana e Cagliari e Zenit San Pietroburgo e Milan. Da tenere d’occhio anche la formazione russa, nella quale militano talenti di alto livello. Sabato 30 si giocheranno le semifinali e le finali della Scopigno Cup, trasmesse alle 15 in diretta su Raisport 1. Il trofeo è organizzato ormai da anni in memoria di Manlio e Loris Scopigno, figure indimenticate del calcio italiano che molto hanno anche fatto a livello locale per lo sport a Rieti.