SHARE

verona-sassuolo

Il big match tra le prime due della classe si traduce in un nulla di fatto, un pareggio che sta bene a entrambe. Importante è la vittoria dell’Empoli sulla Pro. Ora i punti tra terza e quarta si sono ridotti a 8, i playoff ad oggi si farebbero, già questa è una bella novità. Per la lotta salvezza, se da un lato la posizione delle ultime tre si aggrava e sembra ormai compromessa la loro permanenza in B, diventa entusiasmante la lotta per evitare il playout. Sono coinvolte in questa corsa ben 11 squadre: Cesena, Ternana, Padova, Modena, Lanciano, Ascoli, Bari, Crotone, Spezia, Cittadella e Reggina; tutte racchiuse in 6 punti. Come andrà a finire? Se lo sapete non ditemelo!

CESENA-PADOVA 2-0
65′ Rodriguez (C), 74′ Ceccarelli (C)
Al Manuzzi partono bene gli ospiti che hanno due buone occasioni con Rispoli e Viviani. Nella ripresa il Cesena migliora. La partita però la decide il portiere del Padova Silvestri. Topica clamorosa al 20’ del secondo tempo. Di fatto passa la palla a Rodriguez che insacca a porta vuota. Arriva poi anche il 2-0 di Ceccarelli, anche in questo caso Silvestri ha le sue responsabilità. Risultato troppo pesante per un Padova volitivo e sfortunato. Silvestri a fine gara va a scusarsi sotto la curva ospiti, gli fa onore.

MIGLIORE: Viviani(P)

ASCOLI-GROSSETO 3-1
30′ Feczesin (A), 51′ Russo (A), 76′ Delvecchio (G), 85′ rig. Loviso (A)
L’Ascoli trova un successo importantissimo. Il Grosseto gioca la sua partita onorandola. Dopo la prima mezz’ora già si capisce come andrà a finire. 1-0 di Feczesin e successivamente espulsione di Som. Ma non è tutto scontato come sembra, anzi i tifosi bianconeri devono sudare freddo prima di abbandonarsi ai festeggiamenti. Migliore il bomber ungherese, un Libor Kozac della B.

MIGLIORE: Feczesin(A)

BARI-LIVORNO 1-1
15′ Belingheri (L), 87′ Fedato (B)
Bella partita tra due squadre che giocano un buon calcio. Il Bari fa la partita, il Livorno si allunga in contropiede con azioni di ottima fattura. Su una di queste arriva il vantaggio labronico. Lambrughi mette in mezzo. Velo di Belingheri che si inserisce. Dionisi lo vede, stop di petto e passaggio al volo in profondità. Aggancio difficile e nono goal stagionale per il centrocampista di Nicola. Il Livorno poi ha diverse opportunità per chiudere la partita, una clamorosa con Paulinho che prende il palo a porta vuota. Come recita un vecchio proverbio del calcio: “Goal sbagliato goal subito”. Pareggio del Bari con Fedato.

MIGLIORE: Belingheri(L)

CITTADELLA-NOVARA 2-6
6′ Schiavon (C), 33′ rig. e 48′ Buzzegoli (N), 37′ Lepiller (N), 81′ Fernandes (N), 83′ Di Carmine (C), 85′ Rubino (N), 88′ Gonzalez (N)
È un’ingiustizia! Chi segue questa rubrica sa che esalto spesso il Novara, a mio parere una delle squadre che gioca il più bel calcio della B, ma questa volta non c’è nella da elogiare nel punteggio tennistico che i piemontesi rifilano al Cittadella. La partita è stata condizionata. In primo luogo dal mal tempo, campo ai limiti della praticabilità, ma soprattutto da un abbaglio arbitrale. È il 33’ quando si compie il misfatto. Il Cittadella è in vantaggio con una gran botta di Schiavon, quando Lepiller si trova a tu per tu con Cordaz. Il portiere è bravissimo a chiudere lo spazio, carambola e Lepiller, che non era stato toccato, quando si rende conto di non poter più raggiungere il pallone sviene nel pantano del Tombolato. Rigore ed espulsione. Poi è tutto facile per il Novara che è forte di suo.

MIGLIORE: Cordaz(C)

CROTONE-SPEZIA 0-2
50′ Sammarco (S), 68′ Lollo (S)
Vittoria importantissima per lo Spezia che risucchia il Crotone nella zona calda. Se gli spezzini vincono lo devono soprattutto al loro portiere, Iacobucci, autore di tre miracoli. Prima su De Giorgio, che non approfitta di un liscio ridicolo di Pasini, poi 2 volte su Ciano. Alla fine il Crotone non solo non vince, ma perde la partita. Colpa di poca verve a centrocampo, palloni persi e confusione che portano ai due tiri vincenti da fuori dei liguri.

MIGLIORE: Iacobucci(S)

JUVESTABIA-MODENA 1-0
48′ Caserta (J)
Primo tempo noioso. Nella ripresa la gara si anima. Arriva il goal di Caserta su azione da rigore e fioccano le occasioni da una parte e dall’altra. Rimango sempre colpito dai numeri di Lazarevic, secondo me il ragazzo ha talento. Dalla parte stabiese il più pericoloso è di gran lunga Caserta, che a mio avviso meritava una carriera più importante.

MIGLIORE: Caserta(J)

LANCIANO-VICENZA 2-0
29′ Plasmati (V), 38′ aut. Castiglia (V)
Il risultato è bugiardo. Il Vicenza gioca un buona partita e anche in 10 crea più di un Lanciano sottotono. Un goal rocambolesco e un’autorete portano alla sconfitta i veneti, sconfitta che a questo punto della stagione pesa come un macigno. Tra le fila biancorosse spicca Malonga. Il francese di 24 anni è un attaccante completo, lo comprerei subito!

MIGLIORE: Malonga(V)

PROVERCELLI-EMPOLI 0-1
59′ rig. Tavano (E)
Che noia! Partita fiacca, Empoli sottotono. Decide un rigore di Tavano, importantissimo nella corsa playoff. Tra i più volitivi Maccarone, troppo impreciso però, e Moro. Il centrocampista dell’Empoli fa il suo e cerca di rendersi pericoloso, per me il migliore.

MIGLIORE: Moro(E)

SASSUOLO-VERONA 1-1
30′ Pavoletti (S), 75′ Hallfredsson (V)
Big match! Partita molto bella, combattuta, emozionante. Non delude le aspettative. A passare è la capolista con un goal di giustezza su imbucata di Boakye. Poi Pomini para un rigore a Gomez ma si arrende nel finale ad Hallfredsson. Il pareggio è giusto.

MIGLIORE: Pavoletti(S)


TERNANA-BRESCIA 1-0
73′ Vitale (T)
Partita che non rimarrà negli annali del calcio. Il Brescia, dopo i primi minuti soporiferi, si sveglia con il palo di Scaglia e inizia a giocare. I ritmi non sono altissimi però. Poi i lombardi vengono affossati prima dall’espulsione di Caldirola, poi dal rigore di Vitale. Le rondinelle perdono 3 punti preziosi nella corsa playoff, per la Ternana una vera boccata di ossigeno.

MIGLIORE: Scaglia(B)


VARESE-REGGINA 3-0
29′ Neto Pereira (V), 67′ Troest (V), 88′ Koné (V)
Il ritorno del Varese, che coincide, non a caso, col ritorno del capitano, Neto Pereira. La Reggina dura un quarto d’ora, poi solo Varese. Il risultato è rotondo, ma sarebbe potuto essere anche più ampio. Due pali e numerosi interventi del portiere ospite evitano la goleada. Una vittoria che concilia tutto l’ambiente e rinsalda la posizione di Castori in panchina.

MIGLIORE: Neto

Gli highlights del match Sassuolo Verona e a seguire la classifica aggiornata:

CLASSIFICA:
Sassuolo 73; Verona 64, Livorno 64; Empoli 56; Varese 51; Novara 48; Brescia 46; Juve Stabia 44, Cesena 44; Ternana 43; Padova 42; Modena 41, Lanciano 41; Ascoli 40, Bari 40; Crotone 39, Spezia 39, Cittadella 39; Reggina 38; Vicenza 32; Pro Vercelli 28, Grosseto 23.
(Crotone -2, Reggina -2, Modena -2, Bari -7, Ascoli -1, Grosseto -6, Varese -1, Novara -5).