SHARE

SAMP INTER PAGELLE

SAMPDORIA

Romero  5,5 : Poco reattivo in entrambi i gol di Palacio. Da rivedere questa sera l’estremo difensore argentino.

Mustafi  5,5 : Impiegato al posto dell’infortunato Costa, lo fa rimpiangere quando chiude con estremo ritardo Pereira in occasione del vantaggio interista.

Palombo 6 : La posizione arretrata in campo esalta la sua enorme intelligenza tattica che gli permette spesso di leggere in anticipo le mosse avversarie.

Gastaldello 6 : Attento per tutto lo svolgimento del match, chiude spesso su un pur spento Guarin.

De Silvestri 6 : Tantissima corsa sulla destra soprattutto in fase di possesso, non proprio perfetto dietro.

Poli 6,5 : Aveva tanta voglia di far bene contro la squadra che non ha creduto in lui e fornisce l’ennesima buona prestazione stagionale. Il migliore dei suoi.

Krsticic 6,5 : Ormai non è più una sorpresa il giovane serbo, tra i più propositivi, buona corsa e qualche conclusione interessante. Esce stremato. (dal 86’) Munari (s.v.)

Obiang 5,5 : Nota negativa del verde centrocampo doriano. Troppo basso nel primo tempo, prova a rifarsi nella ripresa. Ci aspettiamo molto di più.

Estigarribia 6 : Nelle squadra di Rossi il lavoro degli esterni è sempre importante e lui svolge bene i suoi compiti. Un po’ impreciso nelle ultime battute.

Sansone 5,5 : Inizia bene ma si spegna con il passare dei minuti. Lo si rivede in campo solo in occasione della sostituzione. (dal 59’) Maxi Lopez 5,5 : Entra con buona personalità ma non incide più di tanto.

Icardi 6 : Tanto buon lavoro in aria ma non perfetto nelle conclusioni anche se le qualità sono evidenti. Avrà preso appunti sui compagni del prossimo anno.

 

INTER

Handanovic 6,5 : La solita sicurezza. Porta (finalmente) inviolata dopo quasi 3 mesi. Con Palacio il fuoriclasse di questa squadra.

Jonathan 5,5 : La doppia e goffa scivolata in aria sarà buon materiale per Youtube. Per il resto niente d’interessante. (dal 58’) Silvestre 6 : Entra nel miglior momento doriano ma lui si fa trovare pronto.

Ranocchia 6 : Partita senza infamia e senza lode come raramente gli è capitato quest’anno.

Juan Jesus 6,5 : Stasera insuperabile nell’uno contro uno e bravissimo a far ripartire l’azione offensiva. Quando è così concentrato è tra i migliori del campionato.

Pereira 6,5 : Assist di pregevole fattura in occasione del vantaggio nerazzurro e sempre attento in ripiegamento. Probabilmente la miglior prestazione da quand’è in Italia

Zanetti 6 : Stramaccioni gli cambia ruolo in ogni singola partita e lui si fa trovare sempre pronto. Come essere un jolly a 40 anni.

Kovacic 6,5 : Impiegato finalmente con continuità ripaga la fiducia di chi ha creduto in lui. Gioca con la freschezza di un ventenne e l’esperienza di un veterano.

Gargano 5,5 : Rimbalza di qua e di là come suo solito ma non è ancora sufficiente in fase di costruzione.

Guarin 4,5 : Il peggiore di questa serata. Impreciso e svogliato come un po’ di tempo a questa parte. Incredibile involuzione per un giocatore che pochi mesi riusciva quasi da solo a vincere le partite.

Cassano 6 : L’emozione del ritorno ma soprattutto lo sforzo di sabato incidono sulla prestazione del barese. Sta di fatto che quando lui esce l’Inter smette di giocare. (dal 67’) Kuzmanovic 6 : Assente da un po’, mette buoni minuti nelle gambe.

Palacio 7,5 :Re Mida in aria di rigore è decisivo quanto e come Handanovic in questa Inter. Corre come un mediano mantenendo  un’incredibile lucidità in avanti. Non è un caso se segna all’ultimo minuto di entrambi i tempi.

SHARE
Previous articleChampions League, le formazioni
Next articleChampions League, il Borussia spreca troppo. Il Malaga si salva
Nato nel 92' in quel di San Felice a Cancello (CE), cresciuto con il mito di Ronaldo Luìs Nazàrio de Lima. Aspirante giornalista sportivo studio Scienze della Comunicazione all'Università di Salerno. Citazione preferita :" Nella vita non esiste il pareggio"