SHARE

INTER ATALANTA

Va in scena a San Siro una della partite più incredibili della stagione. Rimonte e contro-rimonte che alla fine premiano l’Atalanta che s’impone  con un pirotecnico 4 a 3 con protagonista Denis autore di una tripletta. Sul 3 a 1 per l’Inter dopo una bella doppietta di Ricky Alvarez inizia lo show del Tanque che ammazza i sogni di gloria interisti. C’è da dire che nel miglior momento per i padroni di casa l’arbitro Gervasoni riscrive la storia della partita inventandosi un rigore che fa partire la rimonta bergamasca.

GLI SCHIERAMENTI – Entrambe le formazioni scendono in campo con diverse defezioni. Padroni di casa che tornano con la difesa a 3 che tanto bene aveva fatto in autunno con Samuel centrale. Al centro con la squalifica di Gargano spazio a Cambiasso e con il confermatissimo Kovacic in cabina di regia. Davanti Guarin dietro l’inedita coppia di attacco Cassano-Rocchi. Gli Orobici rispondono con Polito tra i pali per la squalifica di Consigli, l’ormai consueta difesa a 3 che si trasforma in 5 in fase di copertura con il rientrante Scaloni. Folto centrocampo con Bonaventura in appoggio all’unica punta Denis. L’ex Livaja parte della panchina. Prima del fischio d’inizio le due squadre osservano un minuto di silenzio in ricordo dell’ex presidente bergamasco Ivan Ruggeri scomparso sabato.

CHE SFORTUNA INTER – Nerazzurri da subito padroni del campo con un buon palleggio anche se un tantino sterile visto che per vedere il primo tiro in porta dobbiamo aspettare il 22’. Solita punizione di Guarin dalla distanza calciata con grande potenza ma Polito si distende e riesce a bloccare. Dopo pochi minuti Cassano tenta un colpo di tacco in aria ma si fa male ed è costretto ad uscire per un sospetto stiramento. Incredibile sfortuna per i nerazzurri che dopo Milito e Palacio perdono così la terza punta di diamante. Al posto del barese entra Ricky Alvarez. Subito occasione per il neoentrato, azione in velocità dei nerazzurri con il cross morbido di Pereira ma l’argentino, probabilmente ancora freddo, calcia a volo direttamente in rimessa laterale.

ROCCHI 100 – Nel momento di maggior sconforto per i tifosi interisti ecco la sorpresa più inaspettata . Calcio d’angolo di Pereira sul primo palo e perfetto taglio di Tommaso Rocchi che di esterno destro anticipa Stendardo porta in vantaggio i nerazzurri. Primo gol con la nuova maglia per l’ex laziale ma soprattutto il 100° gol in serie A. Le squadre vanno negli spogliatoi sul punteggio di 1 a 0. Atalanta di rimessa ma mai pericolosa.

RIPRESA MARAVILLA– Nella ripresa succede di tutto. Al 56’ pareggia l’Atalanta con il gol di Giacomo Bonaventura su assist del neoentrato Livaja, da rivedere la difesa interista in questa occasione. Nemmeno il tempo di festeggiare che i padroni di casa tornano in vantaggio. Clamoroso errore in retropassaggio di Canini e Alvarez di testa anticipa Polito in uscita. Terza rete consecutiva di testa per Alvarez. Passano soltanto tre minuti e ancora Alvarez questa volta fa tutto da solo e porta l’Inter sul 3-1. Azione travolgente di Ricky che con una serie di finte ubriaca la difesa orobica e scarica di rabbia in porta.

DENIS HAT TRICK- Quando tutto sembrava fatto per l’Inter arriva il momento di German Denis. In 12 minuti El Tanque sigla un’incredibile tripletta che porta l’Atalanta sul clamoroso 3 a 4. Il primo su rigore dubbio concesso da Gervasoni, il pareggio con una bella girata sul primo palo e infine il gol-sorpasso su un cross raso terra di Bonaventura ed è ancora puntuale Denis che anticipa la difesa interista e sigla la personale tripletta . Rimonta completata, incredibile !

ROSSO, RISSA E RANOCCHIA– Finale incredibile almeno tanto quanto l’andamento del match. Tante mischie in aria per i calci piazzati e in una di queste scintille e colpi proibidi tra Raimondi e Schelotto con l’atalantino che viene espulso. Ultimo minuto, palla della disperazione in aria e Ranocchia praticamente a porta vuota svirgola clamorosamente il pallone dell’incredibile pareggio. Mega-rissa dopo il fischio finale con Schelotto da una parte e Cigarini dall’altra sedata con non poche difficoltà. L’inter dice addio ai sogni Champions.

SHARE
Previous articlePandev – Dzemaili e il Napoli va a +4 sul Milan
Next articleInter – Atalanta, le Pagelle !
Nato nel 92' in quel di San Felice a Cancello (CE), cresciuto con il mito di Ronaldo Luìs Nazàrio de Lima. Aspirante giornalista sportivo studio Scienze della Comunicazione all'Università di Salerno. Citazione preferita :" Nella vita non esiste il pareggio"