SHARE

hitler mourinho

Da un punto di vista prettamente tattico non sono tanto simili.

Uno amava attaccare a prescindere, a volte anche senza filo logico, l’altro invece cura molto la fase difensiva, nonostante un gioco decisamente offensivo. Uno non ha vinto granchè, anzi ha vinto qualche partita ma poi nella finale è stato sonoramente sconfitto, l’altro continua a far innamorare tante persone, soprattutto nei luoghi dove allena, anzi forse solo nei luoghi dove ha allenato e soprattutto a vincere, infatti in un modo o nell’altro va via sempre da vincitore.

Uno è Adolf Hitler, l’altro è Josè Mourinho.

Hitler non è un nuovo tecnico emergente, no, è proprio Adolf, e i tifosi madridisti  per manifestare un malessere nato con l’accantonamento di Casillas dall’undici titolare, hanno deciso di accostare l’allenatore portoghese al dittatore tedesco.

E’ proprio così che viene visto lo Special One, un dittatore all’interno dello spogliatoio che impone determinate regole e scelte, anche se controcorrente o palesemente di parte. In realtà non si conosce il vero significato del gesto, quello riportata è solo un’ipotesi della stampa spagnola,  ma lo striscione che vi abbiamo mostrato in foto continua ad alimentare polemiche nella capitale e rappresenta un autogol vero e proprio da parte dei supporters dei blanco. Ma poi tra tante figure storiche, se proprio si voleva fare un paragone perché scegliere proprio Hitler? Che esagerazione..

SHARE
Previous articleTeam of the Week, 31/a giornata – Atalanta
Next articleVan der Sar ritorna a giocare?
Classe '85. Fondatore e direttore editoriale di MaiDireCalcio (ora Contrataque), istintivo sognatore napoletano. Ho scritto per PianetaNapoli.it, ora sono redattore per NapoliCalcioLive.com, web content per jobyourlife.com e pagellista per calciomercato.it. Laurea in Economia, giornalista pubblicista, baggista e folle appassionato del Crystal Palace. Twitter @claudioc7 Facebook facebook.com/ChandlerBing85