SHARE

tifosi-genoa

Volevamo mettere un commento a questa notizia, dire la nostra e indignarci come tutti, ma preferiamo lasciarvi alle quattro righe che spiegano la vicenda, tanto la reazione sarà la stessa per tutti…ribrezzo…

(AGI) – Genova, 9 apr. – Il bambino aveva solo l’asma e non aveva alcun bisogno di interventi chirurgici. Sono stati gli stessi tifosi a denunciare di essere stati vittime di un colossale raggiro che li aveva spinti a lanciare una iniziativa che aveva condotto alla raccolta di denaro sia attraverso la vendita di cappellini allo stadio, sia attraverso una donazione diretta del Genoa (25mila euro), sia attraverso la raccolta spicciola anche attraverso la questua ad altre tifoserie. Ora l’uomo e’ stato indagato di truffa (pm Biagio Mazzeo), i conti su cui i soldi erano stati versati congelati. In totale sono a disposizione degli inquirenti 27mila euro, solo la terza parte del totale. (AGI)

SHARE
Previous articleI demoni di Casagrande
Next articleLe Foot des Lumières – PSG, il titolo è sempre più vicino
Classe '85. Fondatore e direttore editoriale di MaiDireCalcio (ora Contrataque), istintivo sognatore napoletano. Ho scritto per PianetaNapoli.it, ora sono redattore per NapoliCalcioLive.com, web content per jobyourlife.com e pagellista per calciomercato.it. Laurea in Economia, giornalista pubblicista, baggista e folle appassionato del Crystal Palace. Twitter @claudioc7 Facebook facebook.com/ChandlerBing85