SHARE

Bonucci_DAN9447-e1349251999564

“Non abbiamo ancora vinto nulla”. E’ questo il Leonardo Bonucci- pensiero a due giorni da Juventus-Milan. Il difensore viterbese ha parlato ai microfoni di Sky Sport del big match di domenica, della corsa scudetto e non solo.

 

MATTONE SCUDETTO- Innanzitutto Bonucci  non vuole che si sottovaluti la partita col Milan: “Incontriamo un avversario in gran forma come dimostrano i risultati ottenuti nel 2013. Questo ci deve caricare ancora di più anche in virtù della sconfitta dell’andata . Vogliamo rifarci e mettere un altro mattoncino per vincere lo Scudetto”. Il nazionale italiano ha ancora bene in mente la sconfitta della partita di san Siro e la vede come uno stimolo in più: Quando giochi in una squadra come la Juventus sei sempre costretto a vincere. Questo vuol dire che devi mantenere sempre alta la concentrazione, la motivazione e devi sempre restare umile. Forse a Milano  ci è mancata un po’ di umiltà. Però proprio dopo quella sconfitta abbiamo cominciato un percorso di crescita che ci ha portato ad essere molto costanti per tutta la stagione”.

 

SENZA MARIO- Non dovrebbe esserci Balotelli, ma questo non fa tirare un sospiro di sollievo a Bonucci: “Balotelli è fortissimo, può ancora migliorare molto ma già oggi è tra i migliori attaccanti al mondo. Quando lo marchi devi avere sempre il massimo dell’attenzione, ma lo stesso vale con Pazzini, El Shaarawy, Niang possono tutti metterci in difficoltà. Noi però vogliamo portare a casa i tre punti che sono fondamentali”.

 

PIEDI PER TERRA- Bonucci poi non si sente già campione d’Italia per la seconda volta di fila: “Non abbiamo ancora fatto nulla, dobbiamo restare sul pezzo finchè la matematica non ci dirà che abbiamo vinto. Fino a quel momento daremo tutto per raggiungere l’obiettivo, solo allora potremo stilare un bilancio. Non dimentichiamo neanche quanto fatto in coppa Italia, dove abbiamo avuto tanta sfortuna, e in Champions. Essere arrivati ai quarti è un ottimo risultato e ci ha fatto crescere molto”.