SHARE

moratti inter

Da mesi si parla dell’ingresso di nuovi soci nel pacchetto azionario dell’Inter, con nuovi capitali che servirebbero davvero tanto alla società nerazzurra, soprattutto dato il count-down che porterà all’effettiva attuazione del cosiddetto fair play finanziario per volontà dell’UEFA. Per allora i conti dovranno essere in attivo ed in virtù di ciò il mercato interista già da qualche stagione si sta facendo all’insegna dell’attenzione al bilancio. La scorsa estate sembrava che una cordata di imprenditori cinesi fosse intenzionata ad entrare di prepotenza nei piani alti di via Durini, ma non se ne è fatto niente. Stavolta però spuntano fuori presunti magnati da Kazakistan ed Uzbekistan.

MORATTI CONFERMA – La notizia può essere considerata come una certezza se è vero che a darne conferma è stato il presidente dell’Inter in persona, Massimo Moratti, il quale afferma in proposito: “Non sono state scritte bugie perché l’interesse di alcuni gruppi c’è ed è reale, i Paesi menzionati sono quelli, ma certe cose richiedono i giusti tempi – ha spiegato il patron nerazzurro -. Affinché il discorso vada avanti è necessario trovare degli accordi preliminari, per il momento siamo ai primi approcci, ma devono confluire gli interessi di chi compra e chi vende”.

STADIO –
 “Il fascino dell’Inter in certi paesi resta molto elevato come potenziale commerciale e di collaborazione. Il brand Inter attira, per me conta tanto questo. Entrerà un solo partner, ci vuole unità d’intenti. Stadio? L’idea del nuovo impianto è molto importante ed interessante, ma non sottovalutiamo San Siro dove c’è in ballo un progetto attuale molto bello. I tempi saranno lunghi e per un pò di tempo il Meazza sarà ancora la nostra casa”.