SHARE

luca toni

 

Luca Toni, attaccante viola, ha parlato questa mattina soprattutto per quanto riguarda il suo futuro, sempre più lontano da Firenze.

Ecco quanto evidenziato da Maidirecalcio:

“Domenica potrebbe essere l’ultima mia partita al Franchi. Io e la mia compagna vogliamo ringraziare di cuore tutta la città. Siamo arrivati qua dopo il periodo più brutto della nostra vita. Siamo stati accolti come se fossimo a casa e a Firenze siamo rinati. È stato un anno fantastico in campo, dove mi sono tolto delle belle soddisfazioni aiutando la squadra e segnando 7 reti. E anche fuori stiamo vivendo un momento bellissimo.

AFFETTO — “Io sarei contentissimo di finire a Firenze la carriera. Ma solo se anche loro sono contenti di avermi. Non contano ingaggi ed obiettivi, vivo di piccolezze. Se per la Fiorentina avere o no Luca Toni in squadra è la stessa cosa, allora prenderò altre strade. Se faccio il giocatore voglio sentirmi un giocatore al 100%. Forse adesso ci sono altre priorità, ci incontreremo a campionato finito. Rimanere per rimanere, dopo quella che è stata la mia storia, non avrebbe senso”.

FUTURO — “Giuro che non ho idea di ciò che accadrà. Io volevo parlare oggi per ringraziare tutti in modo che si sappia che domenica potrebbe essere l’ultima partita al Franchi.  Non ho ricevuto proposte dal Sassuolo.

RAPPORTI —  “Con Andrea Della Valle c’è un legame bellissimo. Con Montella nessun problema, anzi, ringrazio il mister che mi ha dato la possibilità di giocare e sentirmi importante. Certo, se gioco 15-20 minuti e non incido, dicono che sono vecchio: se accade la stessa cosa ad altri, che non hanno avuto modo di entrare in partita. Io a 36 anni penso di poter dire ancora la mia”.

JOVETIC — “In questo periodo, per come la vedo io, è dispiaciuto perché da lui tutti si aspettano sempre le giocate del campione. Vede che se non fa gol o non determina, non viene considerato tale. Sente che l’entusiasmo della gente e degli addetti ai lavori non è quello di prima. E lo sta pagando. Tutte le partite cerca il colpo ad effetto per riportare affetto ed amore su di sé”.

STAGIONE — “Abbiamo fatto un grande campionato, poi è uscito il Milan con un bel recupero. Peccato non aver vinto con la Roma. Ma la Fiorentina è sulla strada giusta, ha giovani importanti ed un allenatore bravo. Il prossimo anno sappiamo che squadre che ci stanno dietro come Roma ed Inter si rafforzeranno. Però con gli innesti giusti la Fiorentina potrà ripetersi e giocarsi un posto in Champions”.