SHARE

berlusconisilvio001

C’è una leggenda metropolitana che circola da anni a Milano e che vede Silvio Berlusconi, prima della lunga storia d’amore con il Milan, vicinissimo all’acquisto dell’Inter! Realtà o farsa?

Dopo 40 anni la storia ritorna in auge grazie al Guerin Sportivo che dopo varie indagini è riuscito a ricostruire la storia. E’ vero, scriviamolo subito, l’attuale presidente del Milan per ben due volte è stato vicino ad acquistare i nerazzurri. A darne conferma è il figlio dell’avvocato Peppino Prisco, Luigi Maria, che rivela le parole del padre: “Faremo di nuovo grande l’Inter, ho conosciuto un giovane con delle grandi idee, si chiama Berlusconi.

Era il 1972 e l’avvocato rimase impressionato dalla sicurezza di quel giovane. Nasce tutto nel giugno di quell’anno, quando l’Inter dopo tante delusioni riesce a vincere un insperato scudetto. Lì il presidente Fraizzoli decide di vendere braccato dai giocatori che volevano battere cassa: “Se c’è qualcuno che vuole la società, si faccia avanti”.

E si fece avanti proprio Silvio Berlusconi, che aveva individuato l’Inter come una società dalle grandi potenzialità. Ma l’approccio non va a buon fine perché Fraizzoli è uomo di vecchi valori, un romantico del calcio e le idee troppo all’avanguardia di quel giovane milanese cozzano con il suo spirito di presidente (il Cavaliere pensava ad un canale tv abbinato alla squadra). Così quando si presentò alla porta di Fraizzoli venne liquidato con un “E’ troppo giovane”.

Passano 10 anni e nonostante il suo animo milanista, Silvio Berlusconi facendo leva su un rapporto più cordiale con Fraizzoli si rifà sotto, ma anche questa volta riceve un no. Il motivo era semplice: il presidente dell’Inter non vedeva di buon occhio l’appartenenza di Berlusconi alla Loggia P2 e così la trattativa saltò definitivamente. Ma tanti erano gli ammiccamenti del Cavaliere ai colori nerazzurri. In tanti sussurravano la sua volontà di acquistare la società solo per trovare un punto di contatto tra il simbolo dell’Inter e quello della Fininvest (il Biscione) o semplicemente la possibilità di ripetere l’esperienza del Mundialito Club, torneo creato nel 1981 trasmesso dalla Fininvest e che fruttò 500 milioni: dietro quest’affare c’era sempre Fraizzoli.

La storia con l’Inter si chiude, Berlusconi ha bisogno di un palcoscenico forte e così nel 1986 acquista il Milan sull’orlo del fallimento..il resto è storia già scritta.

SHARE
Previous articleDel Piero: “per la gara-scudetto non ho trovato i biglietti…”
Next articleCoffee Break – Il momento dell’attesa
Classe '85. Fondatore e direttore editoriale di MaiDireCalcio (ora Contrataque), istintivo sognatore napoletano. Ho scritto per PianetaNapoli.it, ora sono redattore per NapoliCalcioLive.com, web content per jobyourlife.com e pagellista per calciomercato.it. Laurea in Economia, giornalista pubblicista, baggista e folle appassionato del Crystal Palace. Twitter @claudioc7 Facebook facebook.com/ChandlerBing85