SHARE

Icardi

Attacco da rifondare per la Sampdoria. La società blucerchiata, con soli 43 gol realizzati nel campionato appena terminato che ha sancito il loro ritorno in Serie A, sa già che sarà priva di Mauro Icardi, autore del 25% dei gol segnati e destinato ormai all’Inter. Inoltre sembra molto probabile che l’altro argentino, Maxi Lopez, non verrà riscattato e farà ritorno al Catania. Il biondo centravanti albiceleste, dopo un buon inizio, non ha reso secondo le aspettative, anche per colpa di un infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo di gioco per alcuni mesi.

PUNTO FERMO – L’unica certezza della Sampdoria per il reparto avanzato è il brasiliano Eder, che invece ha convinto tutti, risultando il migliore in avanti e superando in termini di media voto lo stesso Icardi, protagonista di una vistosa flessione nel finale di stagione.

SPINE – La dirigenza ligure ha da risolvere anche la grana relativa a Simone Zaza, di proprietà della Samp ed in prestito all’Ascoli, retrocesso nonostante i 18 gol messi a segno nel campionato di Serie B dalla punta scuola Atalanta. Zaza non intende rinnovare con la Sampdoria, allettato dalle sirene che portano a Juventus, Napoli e Milan. Da valutare è anche la posizione di Gianluca Sansone, in comproprietà con il neopromosso Sassuolo e che qualcosa di buono lo ha fatto vedere. Tornerà anche Nicola Pozzi dal Siena, dopo un prestito infruttuoso. Infine ci saranno da discutere i termini dell’addio con il portiere Sergio Romero, sicuro partente.